evento - campionato italiano vela 2020 yacht club sanremo

Ultimi preparativi in vista del primo giorno di regate del Campionato Italiano giovanile per la classe 4.20 che inizia domani, giovedì 10 settembre, dal porto di Marina degli Aregai a Santo Stefano al Mare. Sono tanti i giovani equipaggi che si sono venuti a sfidare nelle acque della Riviera di ponente con l’obiettivo di ben figurare e di poter ottenere il pass per partecipare al Mondiale della stessa classe che si terrà ancora agli Aregai nel prossimo mese di ottobre.

“Essere qui è diventata per noi una piacevole abitudine quando organizziamo regate giovanili e derive – dice Umberto Zocca dello Yacht Club Sanremo che organizza la manifestazione – in questo porto che offre spazi eccezionali per far stare bene e comodi tutti questi giovani velisti”.

“Abbiamo 83 barche iscritte, quindi quasi 170 velisti più accompagnatori e parenti per un totale stimato di oltre duecento persone. Per noi dello Yacht Club Sanremo è una stagione pienissima, iniziata con l’Europeo 5.50, adesso l’Italiano 4.20, poi il J70 Italian Cup, il Mondiale e l’Europeo juniores 4.20, e l’Italiano J70”.

“Noi dello YCS abbiamo una squadra forte – sottolinea Umberto Zocca – guidata da Cilli-Mantero che sono i campioni d’Italia uscenti in piena lotta per confermare il titolo, poi abbiamo anche dei giovani molto bravi che potrebbero puntare a vincere tra gli under17”.

“Il programma di questa regata – spiega – dopo l’allenamento di ieri e le ‘stazze’ di oggi, prevede l’inizio delle regate, minimo cinque e massimo dodici, alle ore 13 di domani giovedì sino a domenica compresa. I regatanti devono avere la mascherina quando sono a terra e non durante la regata, l’accesso alla zona si effettua da un solo varco presidiato dove due addetti rilevano la temperatura di chiunque entri e segnano su un apposito registro i dati raccolti. Per evitare assembramenti non sono in programma attività comuni, merende dopo regata, pasta party e cose simili. Non è facile ma ci siamo fatti l’esperienza con le selezioni 4.20 e Optimist organizzate a luglio che tra l’altro sono state le prime regate in Italia post lockdown”.

“Proprio in quell’occasione – conclude Umberto Zocca – la Federvela ci ha chiesto di poter girare a Sanremo le immagini promozionali per lo spot che annunciava la ripresa dell’attività velica in Italia. Abbiamo così trascorso un’intera giornata con loro e con i testimonial di Kinder Ferrero che è lo sponsor ufficiale della Federazione, mostrando come ci si era organizzati per regatare rispettando tutte le norme di sicurezza”.