Alpi Liguri

Prosegue il tour di #youngs4Alpimed, l’evento dedicato ai giovani del programma Interreg Italia-Francia Alcotra 2014-2020 finanziato attraverso il progetto Alpimed Mobil che vede Regione Liguria quale promotore delle attività con l’obiettivo di incoraggiare i giovani ad azioni di sostenibilità ambientale sull’area rurale e montana delle Alpi del Mediterraneo.

Dopo i ragazzi del Lycée T. Maulnier di Nizza coinvolti nella “biciclettata” a La Brigue lo scorso 22 ottobre, nella seconda tappa di giovedì 11 novembre sarà la volta dei ragazzi del Liceo Peano di Cuneo confrontarsi sulla sostenibilità ambientale e sui cambiamenti climatici presso la Casa del Fiume nel Parco fluviale Gesso e Stura.

L’iniziativa di cooperazione transfrontaliera, che vede in Regione Liguria l’ente promotore in collaborazione del Parco fluviale Stura e Gesso e l’associazione Great Innova, vuole essere stimolo di confronto per i giovani che intendano contribuire ad offrire spunti e riflessioni sui cambiamenti climatici e sullo sviluppo di nuovi servizi di trasporto sostenibile nei territori di cooperazione coinvolti. A fine novembre sarà il turno degli alunni delle quarte dell’I.T.I. “G.Galilei” di Imperia recarsi a Monesi di Triora per inaugurare le navette ibride del Parco delle Alpi Liguri.

Al termine delle attività, le tre classi si incontreranno a Limone (CN) per condividere le esperienze e ragionare sui cambiamenti climatici e su una prospettiva di sviluppo nel territorio delle Alpi del Mediterraneo, anche a fronte dei danni causati dalla tempesta “Alex” che nell’ottobre del 2020 ha sconvolto le valli Vésubie, Roya, Vermenagna e Argentina.

Articolo precedenteIn Costa Azzurra cresce il tasso d’incidenza ma diminuiscono i ricoveri. Da lunedì mascherina obbligatoria in tutte le scuole francesi. Al via la campagna per la terza dose di vaccino
Articolo successivoCovid: 52 nuovi positivi in provincia di Imperia, un decesso nel bollettino odierno della Liguria