video
04:13

Giornata di preparativi oggi a Sanremo nell’immediata vigilia della Classicissima, detta anche il ‘mondiale di primavera’. Sono ore frenetiche nel centro della città, tutto intorno a via Roma, iconica sede del traguardo della Milano-Sanremo che malauguratamente per alcuni anni è stata soppiantata dall’arrivo sul Lungomare Calvino.

Alcune strade sono già chiuse, come il lato di ponente di Corso Mombello, sia nord che sud, così come via Feraldi in direzione monte-mare. Gran lavoro per gli agenti di Polizia Municipale che stamattina sono dovuti passare all’opera con alcune rimozioni di veicoli i cui proprietari, per distrazione o menefreghismo, non hanno badato ai tanti cartelli posizionati da diversi giorni con i divieti e l’ordinanza relativa all’evento.

Le regole da seguire per l’occasione risultano essere più o meno le stesse degli anni scorsi, con chiusure temporanee di strade, principali o secondarie, e tanti divieti di sosta per consentire all’organizzazione della corsa di posizionare podio, transenne e quant’altro.

E per non farsi mancare nulla, contemporaneamente sulla zona portuale è in corso di svolgimento l’International Dragon Cup-Trofeo Paul&Shark, quattro giorni di regate con tanti mezzi posteggiati tra la Capitaneria di Porto e il Morgana.

Non si tratta di un’emergenza, l’emergenza scatta quando è in atto un evento straordinario e spesso negativo. In questo caso è una città che si riempie di tanta gente per due appuntamenti sportivi che producono indotto anche in ottica futura”. A dirlo è Claudio Frattarola da tanti anni al comando del corpo di Polizia Municipale di Sanremo, che prosegue: “Bisogna fare attenzione ai divieti, e per chi deve necessariamente uscire sabato pomeriggio il consiglio è di pianificare anticipando o posticipando la partenza”.

Domani via Roma dovrebbe essere chiusa a partire dalle 10, per bypassare quel tratto si può passare da Corso Inglesi che resterà sempre transitabile, o dalla zona portuale che però diventerà off-limits a partire dalle 13. Ovviamente c’è anche l’Aurelia Bis ma si tenga conto che in direzione ponente-levante le uscite sfociano sull’Aurelia che potrebbe essere impraticabile nell’imminenza della corsa”.

“Il tratto da Rondò Garibaldi, via Fiume, corso Orazio Raimondo sino a fine via Roma domani avrà le restrizioni più pesanti – conferma – chi parte dalla Foce in direzione levante può fare Corso Inglesi, scendere dal Polo Nord e dirigersi verso l’Aurelia Bis passando da via Agosti oppure, sino a circa un’ora prima del passaggio della gara, attraversare galleria Francia, fare via Volta e entrare in corso Cavallotti e puntare verso Arma, e naturalmente viceversa per chi arriva da levante. Salvo eccezioni dovute a maltempo, rallentamenti, riduzioni di percorso o quant’altro, di norma l’Aurelia resta transitabile sino intorno alle 15,30 tranne che per le ultime centinaia di metri della Milano-Sanremo”.

Domattina si chiuderà subito via Feraldi in entrambi i sensi di marcia per consentire il montaggio delle ultime strutture nei pressi del traguardo. Lo smontaggio di solito si completa verso le ore 21/22 del sabato”.

Domani è anche giornata di mercato – termina Frattarola – e non ci sono problemi perché si svolge al mattino ma bisogna essere organizzati e sapere che non sarà molto semplice trovare parcheggio dato che il Lungomare sarà a disposizione dei tanti mezzi al seguito della Classicissima”.