dolcedo

Venerdì 30 luglio si terrà a Dolcedo il secondo spettacolo della rassegna “Per le vie del Borgo” dal titolo “Una forma di Magia”.

Pensieri, appunti, quasi schizzi artistici in queste riflessioni sull’arte, sulle modalità di lavoro di un genio che il novecento ci ha consegnato. Un’immersione nello studio e nei pensieri di Picasso perché sia lui stesso ad aiutarci oggi a ridefinire il limite nell’arte.

La libertà del genio creativo di Picasso al confine tra il jazz, il rock, la musica colta, la libera improvvisazione, la voce narrante che diventa pretesto musicale e la musica che diviene aforisma, pensiero, su musiche del giovane violoncellista e compositore Lamberto Curtoni.

La voce narrante sarà l’attrice Viola Sartoretto, conosciuta per la sua attività di interprete. Fra i lavori più interessanti possiamo citare la partecipazione nel film La terra buona (2018) di Emanuele Caruso dove ha interpretato la parte di Gea, Nel mondo fino in fondo di Lunarelli, L’industriale di Montaldo. In televisione ha partecipato alle serie Non Uccidere, Le mani dentro la città, Un matrimonio. A ciò affianca una notevole attività teatrale.

A Dolcedo sarà accompagnata al sax tenore da Paolo D’Aloisio. Nato a Sanremo, dopo gli studi al Conservatorio di Pavia ha avviato una notevole carriera come membro del Quartetto di Saxofoni “Midnight Saxophone Quartet” con cui ha all’attivo concerti in Italia e all’estero. Nel 2017 ha effettuato una tournee in Giappone e nel 2018 ha pubblicato il disco Serenata a Midnight. È risultato finalista al concorso di Umbria Jazz “Conad Jazz Contest” ed è stato impegnato, negli anni, con diverse formazioni.

Articolo precedenteDolceacqua, un agosto ricco di eventi: gli appuntamenti in programma
Articolo successivoDiano Marina, in scena il Don Giovanni di Wolfgang Amadeus Mozart questa sera a Villa Scarsella