Massimo Mercelli e Nicoletta Sanzin

Martedì 24 agosto si terrà l’ultimo concerto della rassegna “Per le vie del Borgo” di Dolcedo.

Lo spettacolo successivo, del 2 settembre 2021, sarĂ  uno spettacolo teatrale.

L’ingresso è a prenotazione al numero 338 9107703 attivo tutti i giorni dalle 15 alle 17. L’ingresso sarà anche possibile fino ad esaurimento dei posti. Saranno obbligatori il green pass e l’uso della mascherina.

Sul palco della Piazzetta S. Tommaso ci saranno Massimo Mercelli al flauto traverso e Nicoletta Sanzin all’arpa. Il Comune di Dolcedo è onorato di poter proporre due artisti della fama di Mercelli e Sanzin che eseguiranno un concerto dal titolo “Da Bach a Shankar”.

MASSMO MERCELLI

Massimo Mercelli è il flautista al mondo che vanta le piĂš importanti dediche e collaborazioni con i maggiori compositori: hanno scritto per lui o ha eseguito le prime assolute di personalitĂ  del calibro di Penderecki, Gubaidulina, Glass, Nyman, Bacalov, Galliano, Morricone, Sollima.

Autodidatta e poi allievo dei celebri flautisti Maxence Larrieu ed AndrĂŠ Jaunet, a diciannove anni diviene primo flauto al Teatro La Fenice di Venezia, vince il â€œPremio Francesco Cilea”, il â€œConcorso Internazionale Giornate Musicali” e due edizioni del â€œConcorso Internazionale di Stresa”.

Suona regolarmente nelle maggiori sedi concertistiche del mondo come Carnegie Hall di New York, Herculessaal e Gasteig di Monaco, NCPA di Pechino, Teatro Colon di Buenos Aires, Concertgebouw di Amsterdam, Teatro alla Scala, Auditorium RAI di Torino, Victoria Hall di Ginevra, San Martin in the Fields e Wigmore Hall di Londra, Parco della Musica di Roma, Filarmonica di San Pietroburgo, Filarmonica di Varsavia, Čajkovskij Hall di Mosca, e nei più prestigiosi festival internazionali. Collabora con artisti quali Yuri Bashmet, Valery Gergiev, Krzysztof Penderecki, Philip Glass, Michael Nyman, Massimo Quarta, Ennio Morricone, Luis Bacalov, Peter-Lukas e con orchestre come i Moscow Soloists, i Wiener Symphoniker, i Solisti della Scala, la Prague Philarmonia, la Filarmonica di San Pietroburgo, i Virtuosi Italiani, i Salzburg Soloists, la Moscow Chamber Orchestra, la Franz Liszt Chamber Orchestra, I Musici.

Ha eseguito in prima esecuzione â€œFaçades” di Philip Glass col compositore al pianoforte, ha suonato alla Grande Sala del Mozarteum di Salisburgo e ha tenuto una masterclass per la Rostropovich Foundation. 

L’11 settembre 2006 ha suonato presso l’auditorium dell’ONU a New York. Nella stagione 2008 si è esibito alla Filarmonica di Berlino nella stagione ufficiale e alla Filarmonica di Mosca in un GalĂ  con Yuri Bashmet e Gidon Kremer. 

Nell’agosto 2008 si è esibito come solista nella prima assoluta della cantata di Ennio Morricone â€œVuoto d’anima piena” diretta dal compositore stesso e ha partecipato, alla Filarmonica di Varsavia, al festival dedicato ai 75 anni di Krzysztof Penderecki. 

Nella stagione 2009-10 ha suonato al MITO Festival di Milano, al Teatro Nazionale di Praga con Denice Graves, in Cina con Luis Bacalov all’Expo di Shanghai e ha effettuato la prima esecuzione mondiale del concerto per flauto ed orchestra di Michael Nyman a lui dedicato. 

Nel gennaio 2011 ha suonato alla Čajkovskij Hall di Mosca sotto la direzione di Yuri Bashmet eseguendo “Contrafactus” di Giovanni Sollima, a lui dedicato e si è esibito al Musik Verein di Vienna. Nel 2012 ha suonato in Russia, Cina, Europa e Sud America in importanti sedi come le Filarmoniche di Vilnius, Praga.

Nel mese di settembre 2012 è uscito il cd Massimo Mercelliperforms Philip Glass con l’integrale della musica per flauto di Philip Glass edito da “Orange Mountain Record”, la casa discografica di Philip Glass. 

Apprezzato didatta ha tenuto masterclass e docenze in tutto il mondo ed ha inciso le Bach Flute Sonatas con Ramin Bahrami per DECCA, la prima mondiale del nuovo concerto a lui dedicato da Sofia Gubaidulina e la partecipazione al concerto di apertura del Festival per gli 80 anni di Krysztof Penderecki alla Filarmonica di Varsavia e al concerto dedicato all’Italia a Sochi durante le Olimpiadi.

Nel 2018 è uscito per DECCA il nuovo cd Bach Sans Souci con Ramin Bahram, e su RAI5 sono stati trasmessi una serie di 5 documentari a loro dedicati sulle sonate di Bach. Ha eseguito in prima esecuzione Jade, concerto a lui dedicato da Richard Galliano al Festival di Izmir con la presenza sul palco del compositore.

Si è esibito inoltre in qualitĂ  di solista nel Puccini Festival a Torre del Lago e nell’agosto 2018 a Bratislava in un concerto con la presenza di John Malkovich come voce recitante. 

Nel novembre 2018 è stato l’unico italiano invitato a partecipare al Festival per gli 85 anni di Krysztof Penderecki esibendosi in qualitĂ  di solista alla Filarmonica di Varsavia.

NICOLETTA SANZIN

Diplomata col massimo dei voti e lode presso il Conservatorio J. Tomadini di Udine sotto la guida della Prof. P. Tassini si è successivamente perfezionata negli USA con E. Malone (Eastman Univeristy of Rochester, N.Y.) e S. Mc Donald (Indiana University, Bloomington); in Italia con E. Zaniboni all’Accademia di S. Cecilia dove ha conseguito il diploma col massimo dei voti, lode e borsa di studio della SIAE. Nel 2006, ha inoltre conseguito la Laurea specialistica in Discipline musicali indirizzo interpretativo in arpa col massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio A. Buzzolla di Adria.

Vincitrice assoluta del Concorso internazionale “E. Porrino” nel 1991, ha al suo attivo numerosi premi in concorsi nazionali e internazionali. Si è esibita con successo ai World Harp Congress di Vienna, Parigi, Dublino e Hong Kong e ai Simposi Europei dell’arpa a Norimberga e Perugia. Ha collaborato con numerose orchestre quali Sinfonica RAI di Roma, Teatro La Scala, Accademia di S. Cecilia Roma, Filarmonia Veneta, Opera di Lubiana, Moscovia Chamber Orchestra, RTV Slovena, Tokio Kosei Wind Orchestra, Orchestra di Padova e del Veneto, Virtuosi Italiani, Orchestra Mozart ecc) ed è stata diretta da Maestri quali R. Muti, E. Inbal, D. Barenboim, M. Angius, Y. Temirkanov, S. Castriota, E. Bronzi, S. Argiris, D. Oren, G. Garbarino, J. Cassadessus, D. Bostock, E. Saul, ecc. Dal 1995 al 2001 dopo aver vinto concorso internazionale, è stata Prima arpa della Slovenska Filharmonija di Lubiana con cui si è spesso esibita anche come solista e dove ha suonato sotto la direzione di Maestri quali S. Baudo, G. Pehlivanian, C. Kleiber, M. Letonja, M. Horvat, C. Harding. L. Hager, H. Haenchen, P. Fourniellier, J. Cura, ecc. Dal 1983 svolge intensa attività concertistica, come solista, solista con orchestra e in gruppi cameristici, apparendo in importanti festival in Italia e all’estero.

Registra regolarmente per emittenti radiofoniche e televisive in Italia e all’estero; ha all’attivo numerosi CD tra i più recenti “Viaggio Italiano per violino e arpa edito da Alfa Music e la partecipazione a “Nino Rota Chamberworks” (con la Sonata per flauto e arpa, flautista M. Mercelli) pubblicato da DECCA. Molto attiva anche nel campo della musica contemporanea, ha eseguito in prima esecuzione brani composti per lei e collabora stabilmente con lo Slowind Quintet di Lubiana e con l’Ex Novo Ensemble di Venezia. È titolare della Cattedra di arpa presso il Conservatorio G. Tartini di Trieste e collabora con la Scuola di Musica S. Cecilia a Portogruaro. È inoltre invitata in giurie di concorsi, tiene masterclass, collabora con la rivista arpistica In Chordis ed è la corrispondente italiana del World Harp Congress Review.

Nel luglio del 2011 è stata eletta, in rappresentanza per l’Italia, nel Board of Directors del World Harp Congress, organizzazione arpistica mondiale. Dal 2014 inoltre fa parte del Comitato Artistico dell’Associazione Italiana dell’Arpa.

Da tre anni si occupa dell’attuazione del programma Erasmus+ in seno al Conservatorio G. Tartini di Trieste.

Articolo precedenteFestival di Cervo: concerto dei Casal Quartett il 24 agosto in piazza dei Corallini
Articolo successivoAl Bordilandia Park di Bordighera arrivano gli acrobati Amaranta e Tamarindo