Dolceacqua, a palazzo L. Garoscio la mostra di Giuseppe Fabris “Silenzio errante”

Giuseppe Fabris, artista poliedrico di origine piemontese, si è formato all’Accademia di Belle Arti di Bologna.
Le grandi tele esposte in pinacoteca Morscio sono in juta non trattata, materiale inaspettato e sorprendente allo stesso tempo. Fabris ci presenta così alcune immagini delle città in cui ha vissuto; da Torino, sua città natale, a Parigi, fino a Nizza. Oggi vive e svolge la sua opera a Dolceacqua collaborando anche con il Centro Culturale. 

“Silenzio errante” evoca e rappresenta la deriva urbana, per mezzo di immagini all’apparenza ordinarie di vita quotidiana. Fabris sceglie quelle che celano, però, qualcosa di insolito: ecco che il quotidiano diviene misterioso e l’immagine della città sospesa, avvolta da una luce diversa, avvolgente e affascinante, tra passato e presente, suscitando emozioni.

La mostra è visitabile dal 30 aprile al 13 giugno, dal venerdì alla domenica, dalle ore 15 alle ore 18, a Palazzo L. Garoscio in via Doria 10, in settimana su appuntamento +39 3483052372 sempre rispettando le normative anti covid.

Articolo precedenteAgricoltura, i sindacati sospendono lo sciopero del 30 aprile: “Dal ministro Patuanelli garanzie su bonus, pac e ammortizzatori”
Articolo successivoSanremo, lavori condotta fognaria: divieto di transito in via N. Bixio tra tra corso Mombello e via Gioberti