È stata decisa la disposizione di una perizia balistica per capire meglio la dinamica dell’incidente di caccia nel quale, lo scorso 22 ottobre, è morto Roberto Viale, 58enne di Diano Marina, dopo essere stato raggiunto alla schiena da una fucilata.

A premere il grilletto il giovane 25enne Luigi Maule, impegnato in una battuta di caccia al cinghiale nei boschi di Bardineto.

La decisione è stata presa dal sostituto procuratore Vincenzo Carusi che darà l’incarico ad un esperto. che dovrà ricostruire l’incidente identificando la posizione sia del cacciatore sia della sfortunata vittima e la traiettoria dello sparo.

Articolo precedenteImperia: giovane perde il controllo dello scooter, trasportata al Santa Corona in codice rosso
Articolo successivoManni a Riviera Time: “Conio? Presto per giudicare, ma è una Giunta frenata”