“Finire i lavori. Senza se e senza ma. Occorre sapere, una volta per tutte, i tempi previsti per l’ultimazione delle opere sulla strada statale 28 del Colle di Nava e i motivi per cui i liguri sono costretti a notevoli disagi per la durata così prolungata dell’apertura dei cantieri sulla SS28″.

Lo ha dichiarato oggi il vice capogruppo regionale Paolo Ardenti (Lega) che ha presentato un’interrogazione sull’argomento.

“Ormai da diversi anni – ha spiegato Ardenti – sono infatti presenti due semafori che regolano il senso unico alternato tra il chilometro 107+800 e il chilometro 108+300 della SS 28 a causa dei lavori in corso.

Il perdurare della durata delle opere provoca rallentamenti e code al traffico veicolare, causando notevoli disagi a pendolari, turisti e veicoli commerciali.

L’eventuale alternativa della strada statale alle spalle di Savona sarebbe l’autostrada A6, dove però ora è presente un tratto a doppio senso di circolazione a causa del recente crollo del viadotto dovuto a una frana.

Pertanto, ho ritenuto opportuno presentare l’interrogazione in Regione per portare all’attenzione del nostro ente i forti disagi dei cittadini, auspicando che si trovi una soluzione nel piĂą breve tempo possibile. I liguri ne hanno diritto”.

Articolo precedenteLa Procura di Genova chiede il rispetto della Bolkestein, Sartori e Berrino: “I balneari troveranno l’appoggia di Fratelli d’Italia in questa battaglia”
Articolo successivoImperia: cantiere aperto in centro cittĂ , la Arimondo Srl riqualifica i posteggi del Pam di via della Repubblica