Diano Marina, presentato il progetto per le ex aree ferroviarie

E’ stato presentato questa mattina, presso il Comune di Diano Marina, il progetto di rigenerazione urbana e valorizzazione delle aree ex ferroviarie, dal Torrente Evigno fino a via Cesare Battisti.

Gli obiettivi del progetto sono: il riutilizzo sostenibile dell’ex sedime ferroviario per la riqualificazione degli spazi urbani, il potenziamento della mobilità sostenibile, la realizzazione di un tracciato ciclabile urbano, la ricucitura della rete viabile, la creazione di nuovi parcheggi, la valorizzazione del patrimonio edilizio oltre che del compendio dei fabbricati funzionali alla dismessa linea ferroviaria. Il progetto esecutivo prevede uno stanziamento di 460.000 euro di fondi comunali.

“Con questi interventi Diano Marina diventerà ancora più vivibile” commenta il vicesindaco Cristiano Za Garibaldi, “attraverso una pedonalizzazione e una ciclabilità interessante, che non deriva soltanto dai progetti futuri della ciclovia tirrenica, ma ci predisponiamo ad accogliere quel tipo di turismo e sportività all’interno della città con delle reti ciclabili urbane.

Il progetto che abbiamo presentato oggi è il primo assaggio di quello che dovrà essere Diano Marina in futuro”.

Sulle tempistiche: “Per quanto riguarda il progetto che abbiamo presentato oggi, speriamo di vederlo realizzato nella sua totalità entro la fine dell’estate” commenta Za Garibaldi. “Abbiamo in corso una progettazione di rigenerazione urbana nell’ex stazione ferroviaria, speriamo di avere risorse anche di carattere regionale”.

A presentare il progetto, l’architetto Sergio Raimondo.