Diano Marina: movide improvvisate e bivacchi. Municipale: "Tanti gli interventi quest'estate"

Bilancio positivo della Polizia Municipale di Diano Marina per le attività svolte nel corso dell’estate 2020. Interventi che si sono concentrati perlopiù nel controllo del rispetto delle norme anti-covid, quali l’osservanza del distanziamento sociale, l’utilizzo della mascherina e il divieto di assembramenti.

“È un’estate particolare – dichiara il comandante della Polizia Municipale di Diano Marina, Franco Mistretta. – A livello turistico c’è stata una partenza molto faticosa nei mesi di giugno e luglio, siamo però arrivati al mese di agosto con il pienone”.

Sono state 22 le sanzioni elevate dalla Municipale per la presenza di bivacchi nel territorio dianese, 24 gli sgomberi effettuati. Circa 3.500 le sanzioni elevate per infrazioni al codice strada da gennaio ad oggi, il 30% in meno rispetto all’anno scorso.

“Qualche problema lo abbiamo avuto – prosegue Mistretta – siamo riusciti a contenerlo con interventi mirati nelle serate e nei weekend, quando gruppi di giovani hanno improvvisato ‘movide’ in luoghi non destinati a tale scopo, come i giardini pubblici. Un fenomeno che possiamo definire del 2020”.

Se da una parte quest’estate si è registrato un aumento del fenomeno dei bivacchi abusivi, dall’altra l’introduzione del ‘Bonus vacanze’ ha disincentivato quello degli affitti in nero.

“Stiamo per concludere un’estate abbastanza soddisfacente. Diano Marina ha dato il massimo, sono state moltissime le presenze nel mese di agosto grazie anche al lavoro degli operatori commerciali e turistici” conclude.