villa scarsella

Per gli appassionati di lirica è un appuntamento da non perdere, per chi non ha mai visto dal vivo un’opera lirica in forma completa è un’occasione che non capita tutti i giorni, a meno che non abbia intenzione di recarsi alla Scala di Milano, alla Fenice di Venezia o in un altro dei più prestigiosi teatri del mondo.

Oggi, mercoledì 28 luglio (ore 21.30) a Diano Marina, presso il parco verde di Villa Scarsella, trasformato in un vero e proprio teatro all’aperto – anche per le dimensioni del palco, va in scena, nell’ambito del 10° Estate Musicale Dianese Festival, il Don Giovanni di Wolfgang Amadeus Mozart, una delle opere liriche più famose e rappresentate al mondo, scritta dal compositore austriaco su libretto dell’italiano Lorenzo Da Ponte, il quale attinse a numerose fonti letterarie dell’epoca. È considerata uno dei capolavori di Mozart, della musica e della cultura occidentale in generale. Uno spettacolo, suddiviso in due atti, che vedrà coinvolte oltre decine di persone tra cantanti solisti, musicisti, coristi e figuranti.

“Siamo certi che si tratterà di uno spettacolo grandioso – annunciano Nicola Mij, presidente dell’Associazione Amici della Musica del Golfo Dianese, e Ivan Marino, direttore artistico della rassegna e responsabile dell’Associazione Ritorno all’opera. – Per la nostra organizzazione è uno sforzo importante e siamo orgogliosi di poter portare, ancora una volta, un’opera di questo livello e artisti di fama a Villa Scarsella, dando così grande lustro a Diano Marina ed offrendo una straordinaria occasione a turisti e residenti. È il modo migliore per iniziare la decima edizione del festival”.

La direzione dell’orchestra (Lombardia Lirica) è affidata ad Angelo Gabrielli, maestro di fama internazionale, che aggiunge: “È un grande piacere mandare in scena il Don Giovanni nella bellissima Villa Scarsella di Diano Marina. Spero che il pubblico partecipi numeroso e sono certo si stupirà del grande lavoro che abbiamo fatto per presentare a Diano Marina una produzione di qualità all’altezza dei grandi teatri”.

La prevendita dei biglietti di tutti gli spettacoli prosegue presso la sede di via Cavour 30 a Diano Marina (dalle 9.30 alle 12.30). I biglietti saranno in vendita anche al botteghino, prima dello spettacolo.

L’Emd Festival è organizzato dalle associazioni Amici della Musica del Golfo Dianese e Ritorno all’opera, con il sostegno del Comune di Diano Marina e il patrocinio di Regione Liguria, Provincia e Prefettura di Imperia. I principali partner sono Energia Azzurra Egea, Very Fast People e Fratelli Carli.

Per informazioni sugli altri spettacoli dell’Emd Festival, consultare il sito www.musicagolfodianese.it.

Qualche curiosità sull’opera

Una leggenda, che trae origini dai ricordi della moglie di Mozart, Konstanze, tramanda che l’ouverture del Don Giovanni venne scritta la notte che precedeva la prova generale dello spettacolo. Benché sia ben noto che Mozart, quando scriveva, solitamente non faceva che affidare alla carta una composizione già perfettamente compiuta nella mente. Il soggetto dell’opera pare sia stato suggerito da Lorenzo Da Ponte che, dopo il successo delle Nozze di Figaro, venne richiamato a collaborare con Mozart.

Dopo qualche rinvio, il Don Giovanni andò in scena per la prima volta il 29 ottobre 1797 a Praga, «accolto con il più vivo entusiasmo», come scrisse Mozart all’amico Gottfried von Jacquin. L’opera restò in cartellone per molte settimane. L’anno dopo il Don Giovanni fu rappresentato al Burgtheater di Vienna, su espresso desiderio dell’imperatore Giuseppe II.
Don Giovanni gode, fra tutti i titoli mozartiani, del privilegio di aver avuto una vita scenica ininterrotta: l’Ottocento romantico la considerò addirittura l’opera per eccellenza, e la mitizzò affiancandola al Faust di Goethe fra le sue bibbie.

Articolo precedenteDolcedo, prosegue la rassegna ‘Per le vie del Borgo’: il 30 luglio lo spettacolo ‘Una forma di Magia’
Articolo successivoProgetto pista ciclabile di Imperia, PD: “Regione boccia le varianti. Il matrimonio non s’ha da fare”