video

“Eravamo con il magone e molto in ritardo, poi c’è stata un’evoluzione in positivo che credo possa proseguire con settembre e i primi giorni di ottobre”. Così il sindaco di Diano Marina Giacomo Chiappori nel tracciare un primo bilancio dell’estate 2021 nel suo comune.

Giugno frenato dal covid-19 e dai problemi autostradali, luglio e agosto in positivo. Oggi inizia settembre che, a Diano Marina, corrisponderà anche al mese dei grandi eventi: da Aromatica al Windfestival.

“Non è stata l’estate rossa e con un sacco di problemi che ci aspettavamo, ma anzi c’è ottimismo sul bilancio finale – spiega il primo cittadino a Riviera Time”.

Problemi che, seppur di natura minore, come detto non sono mancati. Autostrade prima, tubature poi hanno tormentato ancora una volta il golfo: “Sulle autostrade siamo arrivati a una posizione critica dovuta a manutenzioni e controlli che non sono stati fatti in maniera regolare – sottolinea Chiappori. Per l’acquedotto invece siamo in dirittura d’arrivo. Checcucci ha fatto un ottimo lavoro. Ci sarà il piano d’ambito e la tariffa unica. Ho l’ardire di pensare che tra ottobre e novembre si cominci il tratto tra Imperia e Andora. Se non fosse così sarebbe un disastro perché questa stagione l’abbiamo passata davvero al limite facendo ancora innervosire i nostri turisti con pressioni basse per non rompere i tubi”.

Conclusione dedicata ai grandi eventi settembrini: “Abbiamo sempre cercato di allungare la stagione con questa tecnica. Ha funzionato per dieci anni. Aromatica, dal 10 al 12 settembre, e il Windfestival dal 30 al 3 ottobre, le manifestazioni clou, ma avremo anche la mostra venatoria e il beach volley per un finale di stagione davvero effervescente”.

Articolo precedenteAmerico Pilati (Federalberghi) traccia un primo bilancio della stagione estiva Liguria: “Dati molto positivi, ma il turismo ha bisogno anche degli stranieri”
Articolo successivoSanremo, FdI: “A Casa Serena due persone senza abitazione, dopo la cessione ai privati della struttura che fine faranno?”