Partenza con il botto per la quarta edizione di Folk in Diano, il festival di cultura popolare che anche questa estate terrà banco a Diano Marina, nel parco di Villa Scarsella. Il primo dei quattro appuntamenti è previsto per domani, giovedì 8 luglio: dalle 21.15 sul palco saliranno i Tazenda, con lo spettacolo dal titolo Antìstasis (dal greco classico “resistenza”), dal nome della loro ultima fatica che comprende undici brani inediti, in lingua sardo-logudorese e italiano, in cui si fondono il desiderio di esplorazione, l’attenzione di produzioni moderne e la ricerca della semplicità stilistica e vocale. La serata ripercorrerà la lunga carriera dei Tazenda.

I tre attuali componenti dei sono Gigi Camedda, Gino Marielli e Beppe Dettori. I primi due, insieme ad Andrea Parodi (scomparso alcuni anni fa) hanno fondato il gruppo nel 1988. I Tazenda vantano anche due partecipazioni al Festival di Sanremo (1991 e 1992), la prima delle quali con Pierangelo Bertoli. Al loro attivo collaborazione con importanti artisti tra cui Fabrizio De Andrè, Eros Ramazzotti, Francesco Renga e Gianluca Grignani, molti riconoscimenti e ben 19 album.

Quella di Diano Marina, dove saranno insigniti del Premio Franco Carli per la cultura popolare, è la prima tappa di luglio del loro tour che proseguirà soprattutto in Sardegna.

L’ingresso è libero sino ad esaurimento dei posti a sedere, con rispetto delle norme sanitarie in vigore.
I prossimi appuntamenti di Folk in Diano sono fissati per giovedì 22 luglio (Enrico Beruschi con lo spettacolo “Un milanese al mare”), giovedì 5 agosto (Antonio Carli e Andrea Elena, “Carosello e tutti a nanna”) e giovedì 22 agosto (Marco Cambri, “Saera i euggi”).

La direzione artistica è curata da Antonio Carli, produzione Fuoriscena Cmc. Lo spettacolo fa parte del calendario manifestazioni predisposto dal Comune di Diano Marina per allietare l’estate di turisti e residenti.

Articolo precedenteAperte le iscrizioni per il corso di “Maggiordomo di quartiere”. L’assessore Negroni: “Anche il Comune di Taggia ha richiesto di intraprendere questo servizio”
Articolo successivoAgricoltura, il vicepresidente regionale Piana: “Alla Liguria dal Psr 2021-2022 104 milioni di euro”