video

10, 11, 12 settembre. Queste le date per Aromatica 2021, uno degli eventi clou del calendario manifestazioni dianese. L’expo di odori e sapori nostrani avrebbe dovuto svolgersi ad aprile, ma, come un anno fa, a causa del covid-19 è stato rinviato in coda all’estate.

Estate che si spera possa essere volano di ripartenza per Diano Marina e per il suo golfo come spiegato a Riviera Time dal sindaco Giacomo Chiappori fiducioso, ma prudente.

“Aromatica è una manifestazione cresciuta nel tempo che andrebbe bene in apertura di stagione ad aprile. La teoria è che dovrebbe andare ad aprile, ma per non spegnerla la facciamo, per i problemi che conoscete, il 10, 11 e 12 settembre. Credo che avrà comunque un buon risultato – spiega il primo cittadino. Ormai è un bel marchio e abbiamo già un sacco di prenotazioni di produttori che verranno a coniugare gusti e sapori della nostra terra. Il blu del mare che si sposa ancora una volta con il verde dell’entroterra”.

Aromatica farà però soltanto da chiusura a un’estate ormai alle porte. Cosa si aspetta il sindaco Chiappori?

“Bisogna continuare a fare molta attenzione, ma mi pare che sia una stagione in movimento – dice. Lo vedo dalle prenotazioni, sento gli albergatori, le spiagge cominciano a essere normate. Mi pare che questa stagione possa almeno raggiungere i livelli dell’anno scorso, forse qualcosa di più. L’aumento di popolazione a Diano potrà cancellare, almeno in parte, quanto economicamente lasciato dal covid-19. Guardiamo avanti e speriamo di essere un po’ liberi senza questo mostro che ci è picchiato addosso”.

Articolo precedenteVini dealcolati, il vicepresidente regionale Piana: “No allo svilimento del patrimonio vitivinicolo”
Articolo successivoA10, il consigliere regionale Ioculano (PD): “Disagio prolungato inaccettabile”