Windfestival 2020 presentazione Scotto-Ippolito

“Non abbiamo mai rinunciato all’idea di fare il Windfestival, abbiamo lavorato anche nel periodo del covid continuando a credere nella manifestazione”.  Con questo spirito Valter Scotto e Andrea Ippolito presentano l’edizione 2020, dal 1 al 4 ottobre, dell’importante evento sportivo e non solo di Diano Marina.

Gli organizzatori ci hanno raccontato le principali novità di quest’anno e anche le rinunce dovute all’emergenza coronavirus e al distanziamento sociale che richiede.

“Non ci sarà la parte di esposizione nel centro città per il discorso del distanziamento – spiega Scotto. Essendo la manifestazione di questo tipo più grande d’Italia siamo comunque andati avanti a testa alta e abbiamo avuto ragione. Le aziende in questo periodo ci hanno dato supporto e credendoci ora abbiamo una bella sensazione. L’impossibilità di avere altre manifestazioni ha fatto sì che si interessassero tante, tante aziende.

Avremo due regate di livello europeo e la presenza di atleti del calibro di: Matteo Iacchino campione del mondo di slalom e dovrebbe venire Victor Fernandez pluricampione del mondo di windsurf”.

Sull’area coinvolta Scotto dice: “Come detto non ci sarà la città, ma avremo tutta la passeggiata fino al porto e i 10mila mq di spiaggia. Avremo gli optimist, un circuito moto, cinquanta sessanta stand anche con le biciclette e la parte paralimpica”.

Continuerà anche per quest’anno l’avvicinamento del Windfestival agli sport outdoor di terra: “In pochi anni ci siamo consacrati come l’expo più grande per ciò che concerne gli sport di vento e di mare –sottolinea Ippolito. Negli ultimi due anni però abbiamo voluto ampliare la zona anche ad aziende riferite a tutto il comparto outdoor perché Diano Marina è particolarmente vocata a tutti questi sport. Vogliamo portare i visitatori e le scuole a provare e avvicinarsi a queste attività, questa è una parte importante del nostro progetto”.

Sugli eventi serali: “Oggi qualcosa è ancora difficile da programmare e organizzare. Sarà complesso, con le restrizioni, fare gli eventi notturni però diciamo che stiamo pensando a delle alternative. Ringraziamo il comune di Diano Marina per l’importante supporto che ci danno nell’organizzazione di questo evento”.