Lavori Pubblici Diano Marina, punto con il sindaco Chiappori

“Per l’Incompiuta cominceranno a breve questi lavori di somma urgenza per mettere in sicurezza, appena appena, il versante e poi come al solito riapriremo con un minimo di rischio”. A dirlo il sindaco di Diano Marina Giacomo Chiappori nel fare il punto sulle opere pubbliche nel suo comune.

“Fino a quando non avremo le gallerie e il progetto, già presentato, di consolidamento di capo Berta questa rimane una zona rossa a rischio frana – prosegue. Spero comunque di poter riaprire”.

Il primo cittadino si concentra poi sul resto dei lavori in corso: “Abbiamo finito la passeggiata e stiamo lavorando alacremente sull’ex sedime ferroviario per poter proseguire con i parcheggi e spostare, un domani, in quella zona il mercato”.

Diversi sono poi i progetti pronti a partire nella città degli aranci come: il restyling del parcheggio dietro al palazzo comunale, la ztl di corso Roma e, tra quelli possibili, la nuova scuola.

Proprio a proposito di questo ultimo argomento Chiappori affonda: “Nel 2012 Renzi mi disse che mi avrebbe dato i soldi per fare la scuola. Naturalmente è un parolaio, come ce ne sono tanti in politica, e non ci è stato dato niente. Stiamo comunque preparando un progetto per definire bene l’area e questa sarà un’opera che partirà.

Credo che lo farà anche il palacongressi – prosegue il sindaco. Amo pensare di poterlo avere a Diano Marina per incentivare il turismo congressuale intercettando un bacino superiore con discorsi sanitari, della scuola, dello sport. Come amministrazione abbiamo sempre pensato al domani, non abbiamo mai vissuto sugli allori”.

A inizio articolo l’intervista integrale con il sindaco di Diano Marina.