Giornata decisamente piena quella di sabato 18 agosto a Diano Marina, dall’alba sino a tarda serata. Si segnala che, laddove possibile, in avvio di ciascuna manifestazione si terrà un momento raccoglimento per ricordare le vittime della tragedia di martedì a Genova.

La Cavalleria Rusticana a Villa Scarsella – Dopo il pienone di fine luglio con il Nabucco, nella serata di sabato 18 a Villa Scarsella (ore 21.30)  torna l’opera lirica, con un altro capolavoro di un compositore italiano ad arricchire il calendario delle manifestazioni di Diano Marina. Il quinto spettacolo del cartellone dell’Estate Musicale Dianese (Emd) Festival, rassegna unica nel suo genere durante la bella stagione in tutta la Liguria, propone la Cavalleria Rusticana di Pietro Mascagni, ispirata dall’omonima novella di Giovanni Verga. Un atto unico che avrĂ  quali principali interpreti artisti del calibro di Renata Campanella – soprano che di recente a Diano Marina ha strappato tanti applausi in occasione dell’omaggio alla canzone napoletana – nei panni di Santuzza, Denys Pivnitskyi (Turiddu), Sergio Bologna (Alfio), Alexandra Ivcenko (Lola) e Alessandra Notarnicola (Lucia), affiancati dall’Orchestra Lombardia Lirica diretta dal M° Alberto Veronesi e dal coro Quadrivium, diretto dal M° Giovanni Battista Bergamo e in arrivo da Genova. Tutto questo sotto la regia di Alberto Paloscia, con la scenografia e i costumi dell’Impresa Lirica F. Tamagno. Un cast all’altezza di prestigiosi teatri internazionali. La conclusione dello spettacolo è prevista intorno alla mezzanotte.

Cavalleria Rusticana è stata la prima opera composta da Mascagni ed è certamente la piĂą nota fra le sedici del compositore livornese. Fece registrare un eccezionale successo giĂ  dalla prima rappresentazione, al Teatro Costanzi di Roma, il 17 maggio 1890. La storia che portò alla nascita di Cavalleria Rusticana è abbastanza curiosa. Nel 1888 l’editore Sonzogno istituì un concorso aperto a tutti i giovani compositori italiani che non erano ancora riusciti a far rappresentare una loro opera. Mascagni, venuto a conoscenza di questo concorso a due mesi dalla chiusura delle iscrizioni, chiese al suo amico Giovanni Targioni-Tozzetti di scrivere un libretto. La cosa particolare fu che i due lavorarono all’opera con Mascagni per corrispondenza. Per avere un’idea del successo riscosso dall’opera, basti pensare che alla morte di Mascagni (avvenuta nel 1945), l’opera era giĂ  stata rappresentata piĂą di quattordicimila volte solo in Italia.

L’organizzazione dello spettacolo è curata dall’Associazione Amici della Musica del Golfo Dianese e dall’Associazione Ritorno all’Opera. I pochi biglietti rimasti a disposizione saranno venduti al botteghino, ma il consiglio è quello di assicurarsi i tagliandi in prevendita, presso la sede di via Cavour 30, nel centro di Diano Marina, tra le 9.30 e le 12.30 o prenotare al 338.111.8108. Il costo è di 28 euro per il primo settore e di 24 euro per il 2° settore. Tagliando a prezzo ridotto per gli Under 14 accompagnati da adulti. Per maggiori informazioni: www.musicagolfodianese.it.

Anima, tributo alla pop dance – L’appuntamento di sabato 18 agosto (Molo delle Tartarughe, ore 21.30, ingresso libero) con Diano Cover prevede un ricco tributo alla pop dance, con spazio alle grandi hit, a quei brani che nel tempo hanno scalato le classifiche mondiali, in particolare i successi piĂą recenti, riarrangiati per dar ritmo a uno spettacolo sorprendente. Sul palco salirĂ  Anima, gruppo di quattro musicisti con grande esperienza negli spettacoli live: Andrea D’AguiĚ€ (voce, chitarra acustica), Claudio Ghioni (basso), Max Ghioni (batteria) e Nicola Pastori (chitarra, tastiere). La band offre, in alcune parti dello show (della durata di un paio d’ore), arrangiamenti scenici con timpani e altri strumenti a percussione, in stile street sound. Un concerto per divertire il pubblico, coinvolgendolo a cantare, ballare, ascoltare e… partecipare per l’intera serata.

Alba di corsa – La contagiosa passione per il running fa scoprire anche a Diano Marina l’emozione di correre nelle primissime ore del giorno. Va in scena domani la prima edizione di Diano all’alba, 6 km alle 6.00, corsa podistica non competitiva, organizzata dal gruppo Runner Diano e da Asd Dianese & Golfo. Il percorso si snoderà soprattutto lungo la passeggiata a mare. Ritrovo e iscrizioni dalle ore 5 sul Molo delle Tartarughe, con partenza alle 6 e traguardo presso la stessa location. Nella quota di iscrizione di 10 euro è prevista anche una ricca colazione. Info: 348.2103204.

Nonni e nipoti a pesca – Nella mattinata di sabato si rinnova, per l’11esima volta, la simpatica gara di pesca “Nonni e Nipoti”, con in palio il 3° Trofeo Hakuna Matata. L’appuntamento è riservato ai bambini dai 6 ai 14 anni, con il possibile ausilio di un adulto, presso la banchina del porticciolo turistico di Diano Marina, a cura della Asd Fishing Diana. Ritrovo alle ore 8.15, dalle 9 alle 10.30 avrĂ  luogo la parte agonistica e, a seguire, le premiazioni. Nell’occasione saranno raccolte offerte per l’ospedale pediatrico Gaslini di Genova. Iscrizioni entro le ore 19 di venerdì (tel. 333.4216730), gratuite per i primi 50 giovani. Canne da riva saranno messe a disposizione dall’organizzazione.

Collettiva in centro – Per l’intera giornata di sabato 18, dalle ore 10 alle 20, in via Genala, all’incrocio con via Genova, torna la mostra di collettiva di pittura “a cielo aperto”, a cura del gruppo Dipingiamo assieme, composto da artisti dianesi.

Articolo precedenteUnojazz aderisce al lutto nazionale: annullato concerto del 18 agosto
Articolo successivoUnoJazz aderisce al lutto nazionale, salta il concerto di sabato ma domenica una serata di beneficenza