video

Quarantuno anni, di mestiere frantoiano, alle spalle cinque anni di esperienza amministrativa come consigliere comunale e altri due da assessore: Paolo Sciandino è il nuovo sindaco di Diano Arentino.

Il piccolo borgo del golfo dianese, che conta circa 800 abitanti, ha eletto il suo primo cittadino in una sfida a tre alle comunali che si sono concluse lunedì 4 ottobre. Noi di Rivira Time lo abbiamo incontrato nel suo ufficio per capire programmi e obiettivi dei prossimi cinque anni.

“Per me è un onore – dichiara Sciandino, commentando il risultato elettorale. – Spero di fare bene, ci proverò con tutte le mie forze, però penso che con l’aiuto della mia squadra riusciremo a fare qualcosa di importante”.

Una squadra giovane, di età tra i 22 e i 50 anni, che vuole puntare su turismo, sentieristica ed eventi per rilanciare il borgo.

“Bisogna partire dal turismo, tutti ne parlano, però bisogna farlo. Occorre partire tutti insieme, soprattutto da qui, dato che alle spalle del borgo abbiamo un paradiso: bisogna sfruttarlo al 100% dal lato turistico, sia per l’economia locale che per l’immagine del paese. Ora partiamo subito col progetto di un bel sentiero che parte dalla zona Grillarine, arriva al Pizzo d’Evigno e a scendere. Noi vorremmo incrementarlo, abbiamo già preso contatti con vari enti.

La gente bisogna portarla su da noi, nell’entroterra, dobbiamo essere il punto di sfogo di Diano Marina per quelli che amano lo sport e la natura”.

Articolo precedenteCalcio, Imperia-Novara: finisce 0 a 2 al Nino Ciccione
Articolo successivoCovid: 67 nuovi positivi in Liguria, 18 in Asl1