video
03:03

Sfalcio dell’erba, installazione della cartellonistica, sistemazione della segnaletica: tante le attività che in questi giorni vedono impegnati i volontari dell’associazione Dianese Outdoor, al lavoro per preparare i 30 sentieri del golfo dianese in vista della bella stagione. In totale si tratta di oltre 150 km di percorsi, di cui la metà destinati al trekking e metà alla mountain bike.

Il progetto, iniziato due anni fa, viene portato avanti con passione dai 20 soci dell’Asd. Al contempo, come ci spiegano gli stessi volontari, cresce la richiesta di residenti e turisti, sempre più interessati alla pratica degli sport all’aria aperta in questo magnifico territorio.

“Portiamo avanti questo progetto di rispristino, pulizia e sistemazione della cartellonistica di tutti i sentieri del golfo – spiega la vicepresidente Marlene Grosso. – Per quanto riguarda il trekking, abbiamo cercato di creare percorsi adatti a tutti, da quelli più semplici a quelli più impegnativi. Poi ci sono tutti i sentieri per la MTB, per le varie discipline. In totale sono 30 sentieri: tenerli puliti costa tanta fatica ma soprattutto serve passione, senza quella davvero non si riuscirebbe ad andare avanti”.

Diversi anche gli eventi organizzati dalla Dianese Outdoor nei mesi estivi e invernali: dalla “King of Castle” a inizio luglio, gara di mountain bike che si sviluppa interamente nel centro storico di Diano Castello, alla “Gravellata” di ottobre, al “Trail del Ciapà” (trail running che si svolge nel territorio comunale di Cervo, quest’anno dislocata su due giorni) nel mese di dicembre.