comune di imperia

Continua a fare discutere la recente sentenza con cui il Consiglio di Stato ha stabilito che sarà un tecnico a esprimersi sulle partite dare/avere tra il Comune di Imperia e la società che gestisce il depuratore.

Il consigliere di opposizione, Giuseppe Fossati, ha parlato di una decisione “potenzialmente molto pericolosa e devastante per il Comune di Imperia”. Il primo cittadino Carlo Capacci ha replicato al consigliere, definendo il suo “un vano e offensivo tentativo di imputare colpe a questa amministrazione”.

Sulla vicenda si è espressa anche la capogruppo di Forza Italia, Piera Poillucci, che ha sottolineato come la consulenza tecnica “potrebbe accettare che l’attuale reale costo di gestione del depuratore è ben maggiore di quello stabilito circa trent’anni fa, quindi, il Comune potrebbe trovarsi a sborsare cifre elevatissime”.

Articolo precedenteImperia, convocata la commissione di vigilanza per la piscina
Articolo successivoUn ordigno bellico nel mare di Arma: verrà fatto brillare