Sono ripresi gli scavi nell’area archeologica di Capo Don a Riva Ligure.

Dal 2009 ogni estate vengono fatte ricerche su una zona fondamentale per la storia di tutto il Ponente ligure. Nello specifico, in questo intervento stanno indagando una basilica paleocristiana.

“Nel punto in cui è stata costruita la basilica esisteva una grande villa romana legata ad un grande porto finché nel VI secolo il sito venne cristianizzato,” spiega Gabriele Castiglia del Pontificio Istituto di Archeologia Cristiana, l’ente a cui sono stati affidati gli scavi.

La Direzione Scientifica è affidata al prof. Philippe Pergola, Decano e Professore ordinario del Pontificio Istituto di Archeologia Cristiana, e al dott. Alessandro Garrisi, dottorando presso il Pontificio Istituto di Archeologia Cristiana.

Gabriele Castiglia, direttore del cantiere, e Priscilla Ralli, dottoranda, raccontano a Riviera Time i segreti di Capo Don.