[beevideoplayersingle adstype=”video-ads” videourl=”https://vimeo.com/216860908″ videoadsurl=”https://vimeo.com/236432438″ adsurl=”http://www.rivierarecuperi.com/”]L’ospite di oggi dell’Intervista di Riviera Time è Antonio De Bonis, eletto da poco segretario del Partito Democratico della città di Imperia. Al centro dell’intervista, la situazione politica complessa presente nella città capoluogo, dove il Pd fa parte di un’amministrazione nata dall’alleanza con parti civiche o provenienti dal centrodestra. “Quello era l’unico modo per vincere e cambiare la classe dirigente di Imperia”, ricorda il segretario.

Ma quali saranno i prossimi passi? Il Partito Democratico vivrà l’avvicinamento al voto nel 2018 come gli ultimi del sodalizio con Capacci o lavorerà per rinsaldare l’alleanza che vinse nel 2013? De Bonis non si sbilancia. “Prima dobbiamo completare il programma che ci eravamo dati e intorno al quale avevamo trovato l’intesa. Poi ci siederemo a discutere con gli alleati”, afferma.

“Al momento non posso dire quali siano le possibilità di una nuova alleanza con Capacci candidato sindaco. Credo che sia ancora presto”, conclude De Bonis. “A fine anno, quando mancheranno cinque-sei mesi al voto, faremo il punto di questa esperienza amministrativa e decideremo come comportarci”.