calcio

E’ passato un mese dal fattaccio, ed ora giustizia è stata fatta.

Lo scorso 10 ottobre al termine della partita di calcio tra Quiliano e Campese valida per il campionato di Terza Categoria, l’arbitro Mehmet Akif Kartal ventenne della sezione Aia di Imperia era stato aggredito riportando contusioni e traumi che il pronto soccorso del san Paolo di Savona ha giudicato guaribili in sei giorni.

A scatenare la rabbia di due persone, successivamente identificate e ora punite dalla giustizia ordinaria dopo quella sportiva, era stato il pareggio sul 3-3 raggiunto dalla squadra ospite nel lungo recupero finale deciso dall’arbitro imperiese.

La decisione della Questura di Savona è giunta nelle ultime ore: Daspo (divieto assoluto di assistere in presenza ad un qualunque evento sportivo sul territorio nazionale) di due anni per Michele Salinas, e di tre anni per Gian Guido Bondi.

Entrambi dirigenti del Quiliano & Valleggia, Salinas e Bondi erano già stati castigati dal Giudice Sportivo con l’inibizione di ricoprire cariche federali per gli stessi identici periodi di due e tre anni.

Articolo precedenteBordighera entrerà in Rivieracqua, il consigliere Trucchi: “Invitiamo a difendere la gestione completamente pubblica”
Articolo successivoIngresso Bordighera in Rivieracqua, il PD cittadino: “Un altro fallimento della Giunta, ora importante tutelare consumatori e mantenere acqua pubblica”