“La pulizia degli alvei √® un’impresa quasi impossibile per i sindaci, che devono districarsi tra cavilli normativi e vincoli ambientali. A Ventimiglia, il bacino del Roja √® un Sic, sito di interesse comunitario, classificazione che rende impossibili i dragaggi, che, fino agli anni Novanta venivano svolti con regolarit√†, evitando di fare depositare migliaia di metri cubi di detriti che oggi hanno portato all’innalzamento del letto del torrente di circa due metri. Una situazione analoga a molti altri Comuni.

Se Ventimiglia oggi √® sommersa di fango √® anche probabilmente perch√© non √® stato possibile rimuovere detriti accumulati. Il ministro dell’Ambiente, invece di prendersela con i sindaci che in queste ore stanno spalando fango, farebbe meglio a semplificare e derogare alcune delle attuali normative che bloccano i lavori di manutenzione di fiumi e torrenti. Su questo tema domani presenteremo un question time al ministro Costa per avere risposte certe su quali siano le intenzioni del governo per sanare questa situazione ai limiti del surreale”.

Lo dichiarano i deputati della Lega Edoardo Rixi e Flavio Di Muro, al termine di un sopralluogo oggi nella città di Ventimiglia.