video
04:11

Prosegue con diversi importanti progetti l’attività del Parco Alpi Liguri. Con il presidente Alessandro Alessandri abbiamo fatto un punto della situazione per comprendere meglio alcune delle iniziative messe in campo nell’ultimo periodo.

“Abbiamo approvato il conto consuntivo con un discreto utile dovuto al fatto che l’anno scorso, complice il covid-19, non siamo riusciti a spendere tutti i fondi di Regione. Verrà coinvolto in nuovi progetti tutto il territorio del parco con grandi investimenti sui sentieri tra fondi europei, per quelli danneggiati dalla tempesta Alex, e risorse interne per poter consentire la manutenzione ai comuni. Creeremo poi una serie di punti di riferimento come la casa dell’outdoor a Triora e dei centri di servizi in val Nervia e Arroscia”.

Progetti importanti anche per i tanti amanti di trekking e bicicletta che frequentano il Parco: “Sì – dice Alessandri. Abbiamo già in appalto i percorsi della via del Sale e un altro progetto già finanziato che dovrebbe partire a breve è quello della ciclovia dei liguri: da Dolceacqua a Pieve di Teco attraversando il territorio del Parco. L’obiettivo è quello di aumentare la vocazione turista portando reddito nei luoghi più lontani dalla costa”.

Alessandri mette infine in luce quanto portato avanti per la tutela ambientale, primo cardine dell’ente: “Vogliamo monitorare e costruire degli importanti fascicoli sul nostro territorio per metterli a disposizione di chi lo visita. Stiamo lavorando per una banca dati che mostrerà territorio per territorio, all’interno dell’area parco, e dirà ciò che vi si può trovare”.