Dal lockdown un nuovo pane per Triora

Siamo a Triora nel celebre Panificio Asplanato Angiolino, luogo da dove il famoso pane di Triora viene ogni giorno prodotto e distribuito oramai in tutta la Liguria.

Mattia Rossi continua la tradizione cominciata dal nonno nel primo dopoguerra, producendo per l’appunto la famosa pagnotta oltre a grissini, biscotti, fette biscottate e bruschette. “Durante il periodo del primo lockdown, a seguito di una nostra iniziativa per donare il pane a chi era in difficoltĂ , un mulino ci ha inviato un sacco di farina multicereali per fare delle prove. Dopo alcuni esperimenti è nato il nostro nuovo pane multicereali che ha da subito riscontrato grande successo”.

La nuova pagnotta dal colore brunito ed il denso profumo, oltre alla farina speciale, è ornata di grano saraceno ed impastata con olio d’oliva ROI di Badalucco.

Abbiamo deciso di non distribuire questa pagnotta al di fuori della valle Argentina – ci spiega orgoglioso Mattia – volevamo che questo pane fosse una scusa per riscoprire la nostra terra e le nostre montagne, quindi chiunque voglia assaggiarlo può cogliere l’opportunitĂ  per visitare questi luoghi meravigliosi appesi tra le Alpi e il mare”.