[beevideoplayersingle videourl=”https://vimeo.com/215178896″]Dal body painting al teatro, dalla decorazione alla cromoterapia. Se c’è una persona alla quale l’appellativo di artisita a 360 gradi non sta stretto è certamente Marta Laveneziana. Sua nonna lo aveva capito già quando era bambina, tanto che le ripetava spesso che le avrebbero fatto comodo “quattro paia di mani e di piedi e giornate di 48 ore”.

A Riviera Time Marta racconta il suo percorso artisitico, partito con la decorazione. Oggi il suo spirito estroso si divide tra più passioni, su tutte quella per il body painting e quella per il teatro. “Il filo conduttore di tutto questo – spiega – è la comunicazione. Io amo comunicare. Quando dipingo o quando recito, la mia preoccupazione maggiore è che arrivi un messaggio”.

Articolo precedentePiana a Riviera Time: “Ventimigliesi non sono razzisti, lì degrado urbano e umano”
Articolo successivoA Imperia piccoli Karate Kid crescono