video
04:44

“Una sorta di ‘nuovo Rinascimento’, più moderno, dove la tradizione viene coadiuvata da mezzi più profondi e attuali”. Queste le parole che descrivono la neonata associazione Portoneglia (uno dei nomi proposti per dar luce alla nuova città), realtà culturale nel comune di Imperia dove la parola, l’immagine e gli scritti si fondono insieme per portare avanti il desiderio di verità e di attualità tra passato presente e futuro della nostra amata città.

L’idea è venuta a Francesco Vatteone, che ha invitato a partecipare a questa avventura altri quattro cittadini, Tiziana Ameglio, Gabriella Badano, Giampaolo Cambiaso e Gabriele Oreggia.

Scopo di questa associazione è la ricerca, promozione e diffusione della storia e della cultura locale in ogni sua forma, in particolare un approfondito e particolareggiato lavoro di riscoperta, conoscenza e valorizzazione riguardante tutto il territorio comunale e l’organizzazione di eventi culturali, editoriali, musicali ed espositivi atti a diffondere i valori sopra specificati.

Il logo, raffigurante un gabbiano che ‘abbraccia’ simbolicamente i territori di Oneglia e Porto Maurizio, è stato disegnato da Massimo Gilardi.

“La speranza – spiegano i cinque amici – è quella di coinvolgere le scuole e aprire a chiunque voglia scrivere quattro righe sulla storia e aneddoti del passato della nostra città. Siamo disponibili a raccoglierli. Non ci riteniamo i soli depositari di verità…”.