regione liguria

La Regione Liguria è sempre più vicina alle persone con disabilità e svantaggiate: la giunta regionale ha infatti approvato due delibere riguardanti l’inserimento lavorativo mettendo a disposizione oltre 1,2 milioni di euro di risorse.
Una prima delibera approvata riguarda il progetto “Ricostruire il Mio Futuro” proposto dall’assessore al lavoro Gianni Berrino e dall’assessore alla formazione Ilaria Cavo che ha come obiettivo il favorire l’inserimento lavorativo delle persone con disabilità disoccupate, ovvero iscritte al collocamento mirato rendendo loro disponibile un percorso volto al conseguimento della certificazione delle competenze e/o dei profili professionali.
“Questo progetto – spiegano gli assessori Berrino e Cavo – vuole dare un sostegno a questi lavoratori soprattutto in questo particolare momento in cui la crisi sanitaria da Covid 19 ha reso ancora più difficile trovare un’adeguata collocazione lavorativa. Il progetto si configura come un Percorso Integrato di Certificazione delle competenze e di formazione breve e individualizzata. Tale formazione ha lo scopo di implementare il ‘Dossier delle evidenze’ del lavoratore favorendo l’ottenimento della certificazione IVC. Il lavoratore avrà pertanto la possibilità di completare le conoscenze/abilità già possedute in fase di avvio del percorso Integrato frequentando alcuni moduli formativi”.
Gli iscritti potranno frequentare al massimo 3 moduli formativi da 20 ore ciascuno che devono riguardare gli argomenti relativi alle conoscenze/abilità previste dal Repertorio Ligure delle professioni per il profilo professionale e/o le competenze che il lavoratore vuole certificare.
Le risorse disponibili per la realizzazione del progetto “Ricostruire il Mio Futuro” ammontano complessivamente a circa 390 mila euro.
La giunta regionale ha approvato inoltre, su proposta dell’assessore Berrino, l’erogazione di indennità di tirocinio a persone disabili e soggetti svantaggiato per un impegno finanziario totale di 840 mila euro per il periodo 1 ottobre 2021/31 dicembre 2022.
Le risorse copriranno le spese delle indennità di partecipazione a tirocinio poste a carico del Fondo Regionale Disabili per gli utenti disabili (470 mila euro) e a carico del POR FSE 2014-2020 per gli utenti svantaggiati e gli iscritti al collocamento mirato (370 mila euro). La stessa deliberazione impegna inoltre la spesa relativa ai costi di assicurazione Inail per gli utenti disabili inseriti in tirocinio dagli uffici regionali del collocamento mirato onde consentire la liquidazione dei premi per 40 mila euro.

Articolo precedenteTre nuovi casi di positività al covid-19 nelle scuole
Articolo successivoSan Bartolomeo al Mare: i sindacati rispondono al sindaco Urso “Sue dichiarazioni lesive dell’immagine della pubblica amministrazione e dei suoi dipendenti”