nizza

Scatta da oggi, giovedì 20 agosto, l’obbligo di indossare la mascherina, per tutti e ovunque, nell’ambito comunale di Nizza. Secondo il sindaco Christian Estrosi, le ultime e continue informazioni su aumenti di casi di positività e di circolazione del virus in città giustificano il provvedimento che è stato nuovamente imposto a una dozzina di giorni dalla ripartenza dell’anno scolastico 2020/21.

Si tratta di un provvedimento susseguente ad un acclarato aumento dei casi che come in Italia ha colpito e sta colpendo fasce d’età decisamente più giovani rispetto alla scorsa primavera, e dallo scorso 30 luglio ogni giorno fa registrare un aumento del numero dei ricoverati con la sola eccezione di tre casi in meno nel corso della passata settimana. Nelle Alpi Marittime all’inizio di questa settimana erano 65 i malati costretti in ospedale, tredici in più rispetto alla settimana precedente anche se ne rimane uno solo in terapia intensiva.

Dopo un fine settimana senza nuovi positivi, anche a Monaco si registrano alcuni nuovi casi e l’ospedale Princesse Grace, dopo essersi svuotato, adesso ospita due contagiati uno dei quali in rianimazione. In totale sono diventati 148 i casi di positività conclamata nel Principato dall’inizio dell’emergenza.

Inoltre Nizza si sta preparando con qualche giustificata apprensione all’inizio del Tour de France. Quattro giorni, da venerdì 28 agosto con l’arrivo e la sistemazione di tutte le squadre, e poi addirittura tre tappe il 29, il 30 e il 31 di agosto. Tutte le misure di sicurezza e di prevenzione sono state presentate dall’organizzatore Christian Preudhomme con il sindaco Estrosi: batterie di test, laboratorio mobile ed una carovana sanitaria composta da 15 persone al seguito della corsa a tappe che finirà il 22 settembre a Parigi. I ciclisti saranno sottoposti a doppio test prima della partenza e poi di nuovo dopo ogni giorno di riposo. Il protocollo abituale di fine tappa con le premiazioni sarà notevolmente alleggerito e non ci saranno più due miss a baciare il vincitore e la maglia gialla per un’abitudine giudicata sessista, ma una ragazza ed un ragazzo.

La tensione e la massima attenzione restano molto alte a Nizza. Il caso del rinvio di un mese della prima partita del massimo campionato di calcio Ligue 1 in calendario domani 21 agosto tra Marsiglia e St.Etienne a causa della positivitĂ  di quattro persone della squadra marsigliese ha fatto molto scalpore in tutta la nazione. E dal 1 settembre scatta ovunque la riapertura delle scuole in tutta la Francia..