video

“Un’unione del verde dell’entroterra con il blu del mare”. Negli anni, a più riprese, è stata questa la citazione più gettonata per descrivere Aromatica. Oggi, nell’edizione 2022, ne abbiamo trovato una testimonianza sul campo con l’azienda agricola “I Frai” di Conio, frazione di Borgomaro, posta a oltre 600 metri sul livello del mare e celebre per il suo fagiolo.

Qui i fratelli, traduzione italiana del dialetto frai, Claudio e Roberto Orfei coltivano prodotti dalla sicura genuinità con amore e passione per la terra e ciò che sa dare. Fin dalle prime edizioni frequentano la kermesse dianese convinti della bontà dell’evento.

“Lo spirito tutti gli anni sta crescendo e stiamo cercando di valorizzare i nostri prodotti dell’entroterra sperando di ricevere anche un consenso da clienti e avventori – spiega a Riviera Time Claudio Orfei. Da tanti anni veniamo ad Aromatica e quello del 2022 mi sembra un gran bel ritorno post covid-19 anche per ciò che concerne gli eventi collaterali”.

Come detto gli Orfei sono anche grandi coltivatori del fagiolo di Conio di cui è stato impossibile, nonostante il fuori stagione, non parlare: “Si tratta di un’eccellenza nella riviera di ponente. Lo proponiamo da fine settembre con il primo olio nuovo e con i nostri altri ortaggi di stagione”.

Conclusione dedicata al prodotto che ha destato più curiosità e acquisti nella prima giornata di Aromatica 2022: “L’asparagina è quello che ha avuto maggior successo, poi l’olio e le classiche olive”.

Riprese e montaggio di Davide Avena.