Crollo ponte, Chiappori: "Danno anche per il Ponente, convocare un consiglio provinciale"

È stato ospite di Riviera Time il sindaco di Diano Marina, Giacomo Chiappori. Ai nostri microfoni ha esposto una sua personale riflessione sul tragico crollo del Ponte Morandi a Genova.

A seguito di una conversazione avuta con Fabio Natta, presidente della Provincia di Imperia, entrambi si sono trovati concordi sul fatto che la terribile tragedia abbia interessato inevitabilmente anche il Ponente e come sia opportuno convocare un consiglio provinciale con i sindaci della Riviera per cercare di mettere insieme delle possibili soluzioni.

Con il crollo infatti il Ponente, comprendente sia la provincia di Imperia che quella di Savona, rimane praticamente isolato, con conseguenze che si ripercuoteranno per molto tempo sui cittadini e sull’afflusso di persone.

Ferma la posizione sulle responsabilità dell’accaduto: “Non c’è da ricercare nessun colpevole, allungherebbe solo i tempi. Autostrade per l’Italia aveva la concessione del tratto, si pretenda quindi che da domani ricostruisca il ponte e che ripaghi le famiglie e i danni”, sostiene Chiappori.

Tutti i dettagli nell’intervista.