video
04:37

Dal 15 ottobre Cristina Arrigo è diventata ufficialmente la prima donna nella storia del Casinò di Sanremo a ricoprire il ruolo di capo tavola. Un traguardo importante, festeggiato da tutti i dipendenti della casa da gioco matuziana, che sancisce, una volta in più, la fine del tabù figura femminile tra tavoli verdi, carte e roulette.

Già perché, come ci spiega la stessa Arrigo: “Fino al 2003 le donne non facevano parte dei giochi. Era quindi già stato un bel traguardo essere arrivate, all’epoca, dentro il Casinò di Sanremo al reparto giochi. Da lì ho fatto l’impiegata per poi entrare nei giochi tradizionali, come la roulette francese, fino ad arrivare alla selezione interna da capo tavola.
Per me è una grande soddisfazione a livello professionale – prosegue – perché si tratta di un traguardo del mio mestiere ed è una grandissima soddisfazione anche personale, da donna, in un ambiente e in un lavoro prettamente maschili. I complimenti mi sono arrivati da parte di tutti e c’è una contentezza generale per questa mia nomina”.

Impossibile non aprire una parentesi sul periodo pandemico che ha portato cospicue perdite per il Casinò, ma anche l’impossibilità di lavoro per la gran parte dei suoi dipendenti: “Sette mesi a casa sono stati particolarmente duri, non ce lo saremmo mai aspettati – dice. Quest’estate è stata comunque una buonissima estate con ottimi risultati. Per noi lavoratori non è stato sicuramente semplice così come operare con mascherine e plexiglass, ma siamo riusciti a gestire la cosa sperando ora di poterli togliere il prima possibile”.

L’intervista completa a Cristina Arrigo nel video-servizio di Riviera Time.

Articolo precedenteWalter Vacchino è il nuovo presidente di AGIS Liguria
Articolo successivoDa Biancheri Creazioni è tutto pronto per partire per l’Olanda