L’Asl1 comunica ai lavoratori frontalieri che le prenotazioni per poter effettuare il vaccino si chiuderanno entro e non oltre giovedì 4 marzo alle 12, in modo da poter terminare la campagna vaccinale dedicata ad essi. Dopodiché ai frontalieri verranno comunicate tutte le modalità, oltre a data, orario e luogo, dove poter ricevere la vaccinazione. Nei prossimi giorni, pertanto, verranno organizzate giornate ad hoc dedicate ai lavoratori italiani occupati oltre confine.

Il lavoratore frontaliero per richiedere la vaccinazione anti Covid-19 deve compilare il modulo che si trova a questo indirizzo web: https://www.asl1.liguria.it/in-primo-piano/690-coronavirus-informazioni-per-l-accesso-ai-servizi-e-alle-strutture-asl1.html

Dopo averlo scaricato va sottoscritto con firma autografa (a mano), e inviato scansionato (o fotografato in tutta la sua interezza) alla mail frontalieri.vaccino@asl1.liguria.it insieme alla carta di identitĂ .

Lo stesso modulo dovrĂ  essere portato il giorno della vaccinazione insieme ad un documento di identitĂ  e la tessera sanitaria.

Si rammenta che per lavoratore frontaliero si intende qualsiasi lavoratore subordinato o autonomo che esercita un’attivitĂ  professionale nel territorio di uno stato membro e risiede nel territorio di un altro Stato membro dove, di massima, ritorna ogni giorno o almeno una volta alla settimana.

Tuttavia il lavoratore frontaliero che è distaccato dall’impresa da cui dipende normalmente o che fornisce una prestazione di servizi nel territorio dello stesso o di un altro stato membro, conserva la qualitĂ  di lavoratore frontaliero per un periodo non superiore a quattro mesi, anche se in questo periodo non può tornare ogni giorno o al meno una volta alla settimana nel luogo di residenza.

Articolo precedenteParte il Festival di Sanremo 2021, Biancheri: “Sensazioni positive. Deve essere simbolo di ripartenza”
Articolo successivoCovid: 309 nuovi positivi, 23 in Asl1. 6 decessi nel bollettino odierno