giovanni toti

“Siamo sostanzialmente allineati alle altre regioni, un punto in più o in meno. L’aumento dei contagi è dovuto soprattutto ad una circolazione del virus a livello scolastico, ovvero a quei bambini che non possono ancora vaccinarsi: vedremo quando potranno vaccinarsi in base alle scelte della comunità scientifica italiana e del governo”. Così il presidente e assessore alla Sanità di Regione Liguria Giovanni Toti in merito agli ultimi dati pubblicati a livello nazionale sull’andamento dei contagi.

“Bisogna dire che questo fine settimana in cui il virus ha circolato in maniera significativa i nostri ospedali hanno addirittura dimesso pazienti – sottolinea Toti. – Questo significa che tutto sommato la protezione raggiunta in Liguria è alta, quasi un’immunità di gregge visto che stiamo sfiorando il 90% di popolazione con almeno una dose e siamo ben oltre l’80% con il ciclo completo mentre stiamo marciando rapidamente con le terze dosi ai soggetti più fragili. Tutto questo ci sta garantendo il fatto che ad una circolazione importante del virus non corrispondano altrettante ospedalizzazioni. Se andrà avanti così – conclude – vorrà dire che avremo fatto le scelte giuste e anche la comunità scientifica ha prodotto un vaccino davvero efficace”. 

Articolo precedenteUna giornata di terze dosi di vaccino per gli over 60 al frantoio Roccanegra di Chiusavecchia
Articolo successivoCovid: 9 nuovi casi positivi in provincia di Imperia, tornano a salire gli ospedalizzati in Liguria