giovanni toti

“Domani, 15 febbraio, entrerĂ  in vigore l’obbligo del green pass rafforzato per gli over 50 per accedere ai luoghi di lavoro. Si tratta di una scelta che abbiamo condiviso in pieno, dato che da parte nostra si è sempre sostenuto la necessitĂ  di introdurre l’obbligo del vaccino anti Covid, soprattutto per determinate categorie o fasce di etĂ . I dati che osserviamo giorno dopo giorno ci confermano che gli over 50 sono la categoria maggiormente a rischio di complicanze, anche molto gravi, in caso di contagio. In Liguria a oggi risultano circa 68mila over 50 non vaccinati. Ovviamente solo una parte di questi è in etĂ  lavorativa, e tra questi circa 68mila c’è sicuramente una parte ha contratto il Covid ed è guarito, ed è quindi in possesso del green pass rafforzato da guarigione, e una parte esentata dal vaccino per motivi di salute”. Così il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti, che fa il punto sulla situazione Coronavirus e vaccini nella nostra regione.

“Intanto – aggiunge Toti – la campagna vaccinale in Liguria prosegue: da inizio febbraio sono oltre 7800 le prime dosi e oltre 80mila le terze dosi somministrate, e 3.324 quelle nelle ultime 24 ore. Prosegue intanto il calo del numero complessivo dei positivi, segno che le guarigioni continuano a superare le nuove infezioni da coronavirus: un dato che conferma il rallentamento della pandemia”.

“Un anno fa – precisa Toti – erano 62 i ricoverati in terapia intensiva negli ospedali della Liguria, oggi sono 24, meno della metĂ , di cui 16 non vaccinati e 8 vaccinati con comorbiditĂ  o ospedalizzati per patologie Covid correlate. Il leggero incremento del numero dei ricoverati totali registrato oggi – conclude – è legato solo alle minori dimissioni dai reparti effettuate nella giornata di domenica, e in ogni caso arriva dopo diversi giorni di discesa costante del numero dei posti occupati negli ospedali della Liguria”.