Record di partecipazione nella giornata di ieri per i vaccini ai lavoratori frontalieri. Uno splendido lavoro dei volontari della Croce Azzurra, degli Alpini e del personale sanitario del ASL 1. Dopo un debutto piuttosto incerto, a fine giornata saranno oltre 3.000 i lavoratori vaccinati contro il Covid, avvicinandosi al tetto delle 5.000 dosi di AstraZeneca messe a disposizione dalla Regione.

Commenta Roberto Parodi, segretario dell’associazione Frontalieri Autonomi Intemeli (Fai): “Vaccinazioni fino a tarda notte. Un ottimo lavoro di cooperazione tra regione Liguria, Asl 1, l’associazione Frontalieri Fai, e del direttore Matteo Amato con i suoi volontari. Si continua anche questa domenica fino alla fine dei vaccini disponibili. Grazie all’impegno dell’organizzazione si è riuscito a inserire tanti frontalieri che avevano fatto domanda, ma che non erano ancora stati convocati. Questo ha portato avanti la vaccinazione dei lavoratori frontalieri quasi raddoppiando i numeri previsti. Chi ha fatto la domanda e non ha avuto ancora risposta ha la possibilità di inserirsi in una lista di riserva e la possibilità di vaccinarsi anche oggi. Chi volesse può contattare tramite i social la FAI e verrà inserito”.

Articolo precedenteGiornata mondiale malattie rare: in Liguria oltre 7mila pazienti. Il presidente Toti: “Ricerca mai fermata anche durante pandemia”
Articolo successivo71° Festival di Sanremo: le Forze dell’Ordine all’opera per la sicurezza