Parte domani Area Sanremo 2017, il concorso canoro che porta i vincitori sul palco dell’Ariston per la prossima edizione del Festival a competere nella sezione Giovani.

Quella di quest’anno è un’edizione record. Sono, infatti, 800 i semifinalisti, esattamente il doppio della scorsa edizione.

Domani inizieranno i corsi al Palafiori per i primi 400 artisti che si concluderanno domenica. Gli altri iscritti, invece, saranno impegnati dal 26 al 29 ottobre. Durante queste giornate saranno selezionati i finalisti che si esibiranno davanti alla Commissione di Valutazione dal 24 al 26 novembre.

Da queste fasi scaturiranno i nomi di coloro che avranno la possibilità di esibirsi davanti alla Commissione Rai per accedere all’edizione 2018 del Festival della Canzone Italiana nella categoria “Giovani”.

L’evento è organizzato dalla Fondazione Orchestra Sinfonica in collaborazione con Anteros. “Con orgoglio voglio sottolineare che il progetto relativo al Tour Area Sanremo, presentato durante lo scorso Festival della Canzone, è andato ben oltre le più rosee aspettative” ha detto il presidente della Fondazione Maurizio Caridi.

Grande soddisfazione anche da parte del Direttore Artistico di Area Sanremo, Stefano Senardi: “Siamo molto soddisfatti dell’abbondanza delle adesioni arrivate, in egual misura, da ogni parte d’Italia. Sicuramente hanno giovato in questo senso l’abbassamento della quota d’iscrizione e l’attività capillare dell’Area Sanremo Tour. Credo sia stata determinante anche l’attività di Stage sia sul territorio ma, soprattutto, quella che andremo a svolgere nei prossimi due lunghi fine settimana sanremesi. Il successo degli Stage della scorsa edizione, dei quale la maggior parte dei ragazzi ci parla, ha spinto tantissimi aspiranti cantanti ad iscriversi una seconda volta ed a convincere gli amici a farlo”. Conclude Senardi: “Gli Stage di quest’anno saranno più concentrati e molto più specializzati: i temi sviluppati saranno soprattutto il canto e la scrittura. Anche quest’anno alcuni dei migliori protagonisti e professionisti di questi due campi, saranno a Sanremo a spiegare ai ragazzi gli importanti trucchi del mestiere di autore e di cantante”.

Articolo precedente1984 – Bartali e i ricordi della Milano-Sanremo
Articolo successivoIdentificato il “Joker” ligure grazie ad un’impronta sul fantoccio rinvenuto dalla Polstrada di Imperia