video

“Sto preparando cinque atti unici da proporre nelle scuole di Riva Ligure per far conoscere un pezzo di storia del nostro territorio ma anche per mantenere o insegnare il nostro dialetto agli studenti”. Esordisce così Anna Blangetti, insegnante, attrice e autrice, uno dei personaggi di spicco della Compagnia Stabile Città di Sanremo, impegnata su vari fronti sempre in ambito artistico.

“Tra le mie esperienze del recente passato – ci dice – ho anche quella dei corsi di dialetto nelle scuole, corsi molto seguiti dagli studenti interessati, che si concludevano sempre con una rappresentazione teatrale al Casinò. Sulla base di quella esperienza sono pronta per riprendere l’iniziativa anche nelle scuole di Riva”.

“A distanza di anni mi capita di incontrare qualcuno di quegli alunni ormai diventati grandi che mi salutano con un sorriso ed una frase in dialetto e questo significa aver centrato l’obiettivo, aver lasciato qualcosa nelle menti dei giovani che riconduca alla nostra tradizione storica”.

L’insegnante si occupa anche di organizzare visite guidate nella Pigna. “Ho insegnato per 40 anni – prosegue la Blangetti – e tra le materie c’era anche storia dell’arte. Ogni anno portavo almeno una volta i miei alunni alla scoperta della città vecchia di Sanremo, facendo notare dettagli, scoprire piccoli segreti, smontando a volte dei falsi storici. Quella passione mi è rimasta e adesso la trasferisco a gruppi di visitatori di ogni età, residenti e turisti, con visite che partono dal forte di Santa Tecla e arrivano sino nel cuore della Pigna”.

In tanti stanno provando a trasformare il centro storico di Sanremo e i progressi sono evidenti. Come si è arrivati però a quel degrado?

“Ahimè bisogna dire che la colpa è solo dei sanremaschi che vivevano nella Pigna e si sono lasciati attrarre negli anni ’50/’60 dalle comodità dell’edilizia popolare in espansione incontrollata in quei tempi. Non vanno colpevolizzati ma il risultato è stato il rapido abbandono di quelle abitazioni vecchie e spesso fatiscenti che sono poi state occupate da altri”.

Il 2020 – conclude Anna Blangetti – sarà il 50esimo di vita della Compagnia Stabile Città di Sanremo e il mio 25esimo di attrice in quella realtà. Avrò quindi il privilegio di festeggiare sia le nozze d’oro che quelle mie personali d’argento!”