Gli aggiornamenti sul Coronavirus dalla Regione Liguria

Gli aggiornamenti sul Coronavirus in diretta dalla Regione Liguria

Posted by Regione Liguria on Monday, May 4, 2020

Calano le persone positive al Covid-19 in Liguria, -30 rispetto a ieri, per un totale di 5.218. In calo anche gli ospedalizzati (-17), mentre aumentano i guariti (+71) e i positivi clinicamente guariti a casa (+13). I tamponi effettuati oggi sono 1.600, per un totale di 56.092 tamponi da inizio emergenza.

Per quanto riguarda il Ponente ligure, presso l’Asl1 sono 115 gli ospedalizzati (10 UTI) e 154 le sorveglianze attive. In provincia di Imperia sono in totale 879 le persone positive al coronavirus.

Questi i dati di oggi, lunedì 4 maggio, giorno di inizio per tutta Italia della Fase 2 dell’emergenza.

“È una giornata importante – dichiara il presidente di Regione Liguria Giovanni Totiprima giornata di Fase 2 che chiude l’epoca del lockdown e apre quella della riapertura controllata e graduale per molte attività. Da oggi il tema clinico diventa un tema di responsabilità individuale, dimostriamo di saper seguire le regole anche adesso che abbiamo più libertà.

Quelli di oggi sono dati positivi, dalle curve si nota che l’impatto dell’epidemia sul nostro territorio continua a calare”.

“Non smobilitiamo nulla – aggiunge il governatore – stiamo costruendo un sistema di controllo per avere un’eventuale risposta clinica pronta ed efficace. Mercoledì arriverà al San Martino un nuovo strumento di analisi per i tamponi che ci farà arrivare a 3000 test al giorno”.

Con la Fase 2 usciamo dall’epoca dei divieti ed entriamo in quella della responsabilità – conclude Toti – più che osservare quello che fanno gli altri dobbiamo concentrarci sui nostri doveri di cittadini”.

Articolo precedenteLunedì nero per le Alpi Marittime: undici morti in 24 ore. A rischio il ‘verde’ per la Fase 2. Monaco protegge i suoi confini dai francesi
Articolo successivoCassa integrazione, trasmesse dalla Liguria 26.427 domande fino ad oggi. Berrino: “Una delle migliori percentuali tra le regioni”