Come conseguenza ai provvedimenti presi a livello nazionale e regionale – dovuti alla prevenzione relativa alla diffusione del Covid 19 – non sarĂ  possibile, anche per motivi logistici legati all’attivitĂ  scolastica dei singoli istituti, rispettare le date previste dal 22 al 25 aprile prossimo sia per il 22° GEF – il Festival Mondiale di CreativitĂ  nella Scuola – sia per la Finale Mondiale di “sanremoJunior” – il concorso canoro internazionale per giovanissimi dai 6 ai 15 anni – giunto all’11° edizione.

La Kismet, organizzatrice dei due eventi, su suggerimento di numerose scuole, ha individuato presumibilmente nel prossimo mese di novembre, il periodo idoneo per disputare le Fasi Finali dell’edizione 2020.

I dati dell’edizione 2019 avevano confermato ancora una volta il GEF come l’evento a cadenza annuale piĂą importante per Sanremo, per quanto concerne l’incoming, secondo solo al Festival della Canzone Italiana. Le Finali Internazionali hanno infatti richiamato studenti, insegnanti, genitori, parenti, operatori del settore ed addetti ai lavori, provenienti, come sempre, da ogni parte d’Italia e da numerosi Paesi stranieri, con migliaia di presenze alberghiere, consacrando la manifestazione come la piĂą rilevante della branca a livello internazionale.

Il 10° “sanremoJunior”, dal canto suo, lo scorso anno ha raccolto invece nella città dei fiori i rappresentanti di ben 22 nazioni provenienti da 5 continenti.

Nei suoi 21 anni di vita, il GEF ha portato a Sanremo oltre 150.000 presenze alberghiere: ciò grazie il prestigio della manifestazione, accresciuto nel tempo, grazie anche alla partecipazione di noti personaggi del mondo dello spettacolo, della cultura e dello sport, che hanno voluto dare il proprio contributo d’esperienza colloquiando con i ragazzi e regalando loro utili e preziosi suggerimenti.

Per gli studenti si tratta di un’opportunitĂ  unica di formazione e crescita, che favorisce la socializzazione, il confronto e la valorizzazione delle capacitĂ , sia individuali sia di gruppo: un’esperienza di grande impatto emotivo per alunni ed insegnanti. Il fascino del Palco del Teatro Ariston e del Teatro dell’Opera del Casinò Municipale, l’atmosfera di Sanremo e la concomitante presenza in concorso di scuole provenienti da tanti Paesi stranieri e dei concorrenti partecipanti alla Finale Mondiale di “sanremoJunior”, garantiscono l’ideale connubio fra sana competizione ed espressioni creative.

Articolo precedenteGioia Mager, esordio vincente in Davis. Vince anche Fognini e l’Italia va 2-0 sulla Corea del Sud
Articolo successivoCoronavirus, il direttore Asl 1 imperiese Prioli: “Diffusione falso messaggio d’allarmismo. Stiamo valutando provvedimenti”