La Confartigianato di Imperia spiega la propria posizione contraria alla possibilità per acconciatori ed estetiste, inizialmente paventata venerdì sera e poi rientrata ieri, di lavorare a domicilio a partire da domani.

“Siamo subito intervenuti nei confronti della Regione Liguria per illustrare la nostra contrarietà – dichiara Confartigianato Imperia – Oltre ai divieti di carattere igienico sanitario previsti dalle norme che disciplinano i servizi alla persona, abbiamo rilevato numerose problematiche che sarebbero sorte. Non avrebbe infatti avuto senso lasciare i saloni chiusi, dove siamo pronti ad applicare tutte le misure necessarie di protezione per operatori e clienti, e permettere un lavoro a domicilio in un ambiente quindi non conforme. Questa soluzione inoltre avrebbe paradossalmente potuto agevolare un ulteriore abusivismo del settore, con conseguenti rischi per la salute, per il quale chiediamo di prestare grande attenzione. Ringraziamo quindi il Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti per avere subito compreso le nostre ragioni ed aver scartato questa ipotesi”.

La Confartigianato sta lavorando per anticipare l’apertura delle attività, attraverso la predisposizione di disciplinari condivisi. È stato infatti recentemente approvato un documento di proposte che prevede misure igienico-sanitarie e di modalità di lavoro tali da garantire la sicurezza e la tutela della salute dei clienti, degli imprenditori e dei loro dipendenti. I principali punti riguardano la possibilità di ricevere clienti solo su appuntamento, con la presenza di un solo cliente per volta in area reception, spogliatoi, servizi igienici, e la conseguente permanenza nei locali limitata al tempo strettamente indispensabile all’erogazione del servizio/trattamento.

Specificatamente per gli acconciatori la delimitazione degli spazi e l’utilizzo di postazioni alternate nelle zone lavaggio e trattamenti. Tutto questo ovviamente accompagnato dall’utilizzo di tutti i dispositivi di protezione individuale e soluzioni disinfettanti necessari, utilizzo di materiali monouso, disinfezione continua delle postazioni.Si invitano tutti gli acconciatori e le estetiste a rimanere in contatto con la Confartigianato per preparare insieme la riapertura delle attività.

Per maggiori informazioni è possibile contattare la Confartigianato di Imperia scrivendo una mail all’indirizzo [email protected] oppure telefonando al numero 0184/524501.