walter locatelli

“In considerazione della situazione emergenziale in corso si è ritenuto opportuno e urgente attivare con immediatezza tutte le misure rivolte a evitare la mancata copertura dei servizi assistenziali”.

Così Walter Locatelli, commissario di Alisa, risponde ai chiarimenti chiesti riguardanti alla comunicazione inviata in queste ore ai direttori di dipartimento, delle Strutture Complesse e alla direzione delle Asl liguri.

Nella comunicazione si chiede, “in relazione al ripresentarsi dell’emergenza sanitaria legata alla diffusione del Covid-19 e alla grave situazione di rischio per la salute pubblica” si chiede di sospendere se necessario le ferie del personale fino al 31 dicembre 2020.

“Inoltre – spiega Locatalli – appare necessario che il personale deputato all’assistenza non fruisca, nell’attuale periodo di emergenza, dei permessi di cui all’art. 36 comma 1 lett. a) del CCNL della dirigenza e del CCNL del comparto, ovvero dei permessi relativi alle attività di formazione. È stata inoltre raccomandata la massima scrupolosità nella concessione dei permessi ex l. 104/92 nonché dei permessi orari retribuiti. Tutto questo – conclude Locatelli – con il solo fine di garantire, in una situazione non ordinaria ma di emergenza, la copertura dei servizi assistenziali essenziali.”

Articolo precedenteCalcio, trasferta in Valle d’Aosta per l’Imperia: le dichiarazioni di mister Alessandro Lupo
Articolo successivoSanremo, incendio in una palazzina della Pigna distrugge un appartamento