Sono state consegnate oggi dalla ditta Zaoli le 1000 mascherine donate da una coppia di Bordighera al Comune della Città delle Palme.

A ritirare i fondamentali dispositivi di sicurezza è stato il vicesindaco Mauro Bozzarelli.

“Un grazie di cuore per questo regalo quantomai urgente. Come tutti sappiamo le mascherine sono merce rara di questi tempi. Queste mascherine serviranno per i dipendenti comunali, gli agenti della Polizia Locale e i ragazzi della Protezione Civile che si occupano quotidianamente di portare a casa la spesa agli anziani,” ha commentato il vicesindaco.

Le mascherine sono state prodotte dalla veleria Zaoli che ha sede a Santo Stefano al Mare nel porto di Marina degli Aregai. L’azienda, da metà ottobre, ha convertito la produzione per garantire l’approvvigionamento di mascherine a tante realtà locali e non.

Beppe Zaoli, fondatore dell’omonima veleria, spiega: “Abbiamo trovato tessuti adeguati e testati dal Politecnico di Milano. Tutto questo è nato per diversi motivi: il primo è stato quello di non far perdere il lavoro ai nostri ragazzi; il secondo è stato per un orgoglio nazionale. Perché dobbiamo sempre essere dipendenti da prodotti che arrivano dall’estero? Dobbiamo anche noi tirarci su le maniche.”

Sono una ventina i dipendenti impiegati nella realizzazione della mascherine chirurgiche.

Nel video di Riviera Time le interviste a Zaoli e Bozzarelli.