Consorzio Forestale Monte Bignone, dal Comune di Sanremo 50 mila euro per i percorsi di mountain bike

Costituito nel 2017 il Consorzio Forestale Monte Bignone ha come obiettivo primario la progettazione e realizzazione, nel rispetto delle leggi vigenti, di iniziative di miglioramento, tutela e valorizzazione di tutte le risorse connesse al territorio boscato nei comuni di Sanremo, Ceriana, Baiardo e Perinaldo.

Il Comune di Sanremo ha stanziato circa 50 mila euro per la riqualificazione della complessiva rete delle “infrastrutture” per attività outdoor nell’areale di S. Romolo – M. Bignone e per la sua conseguente valorizzazione.

Ad annunciarlo questa mattina in una conferenza stampa il sindaco Alberto Biancheri, gli assessori Silvana Ormea e Alessandro Sindoni, il consigliere Mario Robaldo, il presidente del Consorzio Sonia Zanella e il direttore Davide Salvi.

“Da anni si dice che dobbiamo puntare sul turismo sportivo. Oggi grazie al Consorzio e al contributo del Comune tutti i nostri sentieri saranno marcati ed identificati con una bella mappa”, spiega il sindaco Alberto Biancheri.

Grazie a questi fondi il Consorzio potrà portare avanti diversi progetti ed in particolare:

  • Una selezione ponderata (condivisa) di 13 percorsi mountain bike principali, da differenziare (anche con piccole correttive di tracciato) tra sentieri a “transito esclusivo” (no pedoni) e sentieri promiscui (precedenza pedoni). Differenziazione, quanto più possibile, delle percorrenze per attività del tempo libero rispetto ai diversi fruitori del territorio
  • Interventi di collocazione segnaletica (codifica dei singoli sentieri), tabellazione informativa e regolamentazione (ai fini sicurezza e qualità) dei percorsi di mountain bike. Piano di sistemazione – manutenzione degli stessi, con individuazione soggetto gestore (Consorzio)
  • Interventi di riqualificazione di piccole infrastrutture (aree di manovra e sosta)
  • Manutenzioni varie e realizzazione pump track nell’area dell’ex recinto degli animali (loc. ex Colonie S. Romolo)
  • Procedura di autorizzazione comunale della rete di percorsi MTB ai sensi L.R.16/2017 e DGR 779/2018)
  • Sito web istituzionale “turistico”, pieghevole informativo su outdoor e mappe info-turistiche su tutte le attività outdoor da collocare in bacheche
  • Selezione di alcuni percorsi tematici per il trekking

“Grazie a questo progetto diamo la possibilità a chi frequenta i nostri sentieri di trovarli puliti, ben indicati e di conoscere il livello di difficoltà che è stata classificata come le piste da sci, con piste verdi, blu, rosse e nere”, spiega il consigliere Mario Robaldo.