Il neo-segretario della Confesercenti Sergio Scibilia ha illustrato ai nostri microfoni i suoi progetti e obiettivi per il suo nuovo incarico.

“Siamo appena all’inizio: l’unica cosa che stiamo facendo adesso è ascoltare il territorio e cercare di capire quali siano le esigenze della nostra provincia“, ha affermato il segretario: “Vogliamo fare un lavoro importante sull’entroterra, cercare di collegarlo: abbiamo difficoltà logistiche e vogliamo superarle attraverso la tecnologia”.

Scibilia ha inoltre aggiunto: “Una scommessa sulla quale voglio lavorare è quella della cultura. Una delle cose che stiamo cercando di fare è di mettere in rete i sistemi museali, cercare di dare un prodotto turistico raccontando in un unico contenitore le diverse realtà”.

Il segretario si è infine espresso in merito allo scarso risultato sulla qualità della vita della provincia di Imperia, pubblicato poco più di una settimana fa nella classifica statistica dell’università Sapienza di Roma: “La nostra è una provincia con grossi problemi di infrastrutture, ma da qui a pensare a essere una delle peggiori province d’Italia nella qualità della vita, come cittadino, credo che qualche considerazione non sia corretta“.