Primo Piano - Confcommercio divulga i dati sull'attrattiva economica della città

Presentati stamani presso la nuova sede della Confcommercio di Sanremo i dati relativi allo studio compiuto dall’ente sulla capacità economica e attrattiva del territorio e della città. Dati importanti che hanno confermato le diverse potenzialità del ponente ligure e il fermento dei numerosi progetti approvati e in corso per raggiungerle appieno.

L’obiettivo dell’indagine è stato quello di conoscere l’opinione dei cittadini e di raccogliere le loro istanze e volontà nei confronti dell’Amministrazione comunale. Gli intervistati sono stati chiamati a esprimersi su questioni riguardanti l’attrattiva commerciale di Sanremo, gli ostacoli a un maggiore sviluppo economico e commerciale della città, il sistema dei parcheggi, gli interventi di riqualificazione del territorio e di semplificazione burocratica, i luoghi pubblici e le principali manifestazioni di interesse, l’arredo urbano, la viabilità, la lotta all’abusivismo, gli orari di apertura dei negozi e altro ancora.

I dati emersi sottolineano la volontà di un maggiore sviluppo per un’economia turistica e marittima, ma anche per i settori dell’innovazione e musicale.

Tra i maggiori ostacoli allo sviluppo della città risulta l’assenza di aree di sosta, la mancanza di attrattiva territoriale e un’offerta commerciale non completa.

Altro dato importante è l’opinione condivisa da oltre il 70% degli intervistati per uno snellimento delle pratiche burocratiche come misura più urgente per il rilancio del commercio, soprattutto per le periferie.

In merito allo studio effettuato, sono intervenuti il Direttore Provinciale Claudio Roggero e il Presidente di Confcommercio Sanremo Andrea di Baldassarre, che hanno espresso ai nostri microfoni il loro parere sul riscontro ricevuto.