In provincia di Imperia un imprenditore artigiano su cinque è donna (19,2%). Sono infatti 1.653 le donne imprenditrici artigiane: 900 titolari (+1,6% rispetto all’anno precedente, con una crescita di quattro volte superiore rispetto alla media italiana dello 0,4%) e 753 con un ruolo di collaboratore.

Nell’Imperiese la grande maggioranza delle titolari artigiane è attiva nei servizi alla persona (549), seguono i servizi alle imprese (158), poi il manifatturiero (120) e le costruzioni (71), le rimanenti svolgono altri tipi di attività.

In totale il numero delle imprese artigiane femminili nell’estremo ponente ligure è di 1.053, pari al 14,8% del totale delle imprese artigiane. A livello regionale questo dato si attesta a 6.619, in crescita dello 0,6% rispetto all’anno precedente.

In base ai dati Unioncamere-Infocamere, elaborati dall’ufficio studi Confartigianato e relativi al II trimestre 2018, il trend risulta positivo anche nel lungo periodo: negli ultimi 10 anni le titolari artigiane liguri sono aumentate del 2,4%, in linea con il resto d’Italia (media del 2,5%).

Le titolari artigiane rappresentano ben il 23,6% di tutte le titolari di imprese individuali in Liguria.

Articolo precedenteSanremo, appuntamento al Bridge Club per il torneo LILT “Gioca per un sorriso”
Articolo successivoSport: il Don Bosco Vallecrosia Intemelia ottiene il secondo posto al torneo dell’Academy di Torino