Fabio Viale, Presidente SIB

C’erano anche i balneari imperiesi del Sib Confcommercio, guidati dal presidente provinciale Fabio Viale, ieri a Roma, in occasione dell’incontro al ministero dello Sviluppo economico in merito alla nota vicenda delle concessioni demaniali in scadenza al 2023, a seguito di sentenza del Consiglio di Stato. Il rispetto delle norme imposte dalla Questura, anche per via della normativa Covid, ha imposto una limitazione nella partecipazione e centinaia di balneari hanno realizzato un presidio davanti al ministero, cui ha preso parte anche il presidente regionale del Sib Confcommercio, Enrico Schiappapietra.

Una delegazione delle associazioni di categoria è stata ricevuta dai ministri dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti, del Turismo Massimo Garavaglia e degli Affari regionali Mariastella Gelmini.

Spiega il presidente provinciale del Sib Confcommercio Fabio Viale: “C’era il grosso timore che oggi in Consiglio dei ministri approdasse una norma già confezionata, senza alcuna consultazione e condivisione con la categoria. Ieri, invece, c’è stato garantito che questo non accadrà e che la norma verrà varata presumibilmente verso la fine di gennaio, ma soltanto dopo una consultazione con un tavolo di lavoro che comprenderà associazioni di categoria e Regioni. Un risultato importante, che per noi rappresenta un punto di partenza, ottenuto anche grazie all’unità dimostrata da tutta la categoria. Si è dunque scongiurato un colpo di mano da parte del Governo e garantito il confronto”.

Articolo precedenteBordighera: attiva dal 3 gennaio 2022 la ZTL nell’area delimitata da via Circonvallazione
Articolo successivoVilla Nobel, un altro ecomostro a Sanremo?