L’emergenza Coronavirus sta mettendo a dura prova non solo la nostra quotidianità dal punto di vista della salute ma anche e soprattutto sotto l’aspetto sociale ed economico.

In tante occasioni la prova che uniti si è più forti è risultata sempre la migliore e anche questa volta Imperia non è da meno. I commercianti di OnCentro in collaborazione con il Comitato San Giovanni hanno infatti proposto e realizzato un progetto per fronteggiare l’attuale situazione di crisi e ripartire, ancora più forti.

I primi destinatari dell’idea solidale sono le persone che più di tutte si trovano in un momento di difficoltà e per supportarli, nelle scorse settimane, i commercianti si sono organizzati in una raccolta solidale: chi partecipando con i prodotti del proprio negozio, chi con un contributo economico.

Questa mattina una delegazione di OnCentro guidata da Alessandro Bellotti ha distribuito viveri di prima necessità a due sezioni della Caritas Imperiese: l’Associazione Madre Teresa di Calcutta ad Oneglia e la Parrocchia san Giuseppe di Porto Maurizio. Una prima fase del progetto che nelle prossime settimane si aprirà a molte più persone e cercherà di coinvolgere tutta popolazione.

Articolo precedenteA Imperia proseguono i lavori pubblici nonostante l’emergenza coronavirus, D’Agostino: “350mila euro di asfalti, piano Peba e restyling dei portici”
Articolo successivoCoronavirus, varato pacchetto da 19 milioni di euro per il sostegno delle imprese liguri